MALACALZA-Il caso Omba sul tavolo del ministro Calenda

Il senatore Udc Antonio De Poli porta il caso dei 119 dipendenti Omba di Torri di Quartesolo sul tavolo del ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda. «Apprendiamo – spiega – che gli stipendi saranno garantiti solo per il mese di gennaio. Il problema, a quanto pare, non sono gli ordini o commesse di lavoro che ci sono ma un problema di liquidità e per questo chiederò, nelle prossime ore, con un’interrogazione parlamentare al Governo di intervenire per aprire un tavolo con l’obiettivo di trovare una soluzione a garanzia dei posti di lavoro.

 

Da un lato, è fondamentale che si trovi la copertura adeguata per il ricorso agli ammortizzatori sociali ma, dall’altro, è altrettanto indispensabile che si convochi un tavolo istituzionale alla presenza dei rappresentanti dei lavoratori e della proprietà dell’azienda allo scopo di definire una soluzione. Ci sarebbero 30 milioni di crediti non recuperati. La legge prevede 75 giorni di tempo, prima che i licenziamenti vengano eseguiti. Si tratta di un’attività industriale che ha un certo valore e un solido know how e pertanto sarebbe un peccato far sì che una tale azienda cada sotto i colpi della crisi del credito», conclude De Poli. • A.FR. (IL GIORNALE DI VICEZA)