Qualcuno ancora considera Trump un incapace…. A voler davvero uscire dalla crisi bisognerebbe mandare a casa governanti ed euroburocrati e dare le chiavi di casa al presidente USA

Di una cosa sono certo: se le nostre chiavi di casa fossero date a Donald Trump invece che al Conte Silveri Gentiloni di stirpe filo francese, certamente l’Italia uscirebbe dalla crisi. E in maniera parimenti certa i vari Schauble, Katainen, Olli Rehn, Moscovici (che commenta a sproposito sulla situazione dell’Italia, pensi alla sua Francia che è meglio….) verrebbero mandati a cagare senza passare dal via. Uniremmo l’utile al dilettevole: pensate, uscire dalla crisi preservando il benessere italico costruito, questo si, all’ombra del dominus americano in 70 anni di pace. E poi l’impagabile soddisfazione di mandare a cagare il satrapo Schauble coi suoi compagni di merende a base di wurstel e pommes frites

Sarò brevissimo: il presidente USA vuole far ritornare i posti di lavoro della manifattura a casa. Allo stesso tempo vuole ridurre in modo drastico (oltre il 50%) il deficit commerciale americano con gli altri paesi. Per fare questo la ricetta è semplice:

– ridurre le tasse (già fatto)

– ridurre la burocrazia e gli adempimenti (in questo contesto uscire dall’accordo di Parigi sulla CO2, che non ha l’obiettivo di ridurre il riscaldamento globale in quanto la CO2 non ne è la causa principale, è stato geniale; anche in virtù del fatto tale mossa sta disgregando il progetto eurotedesco di costruire un’industria sulla base di una innovazione inutile ed anzi dannosa per l’ambiente, l’auto elettrica)

 far crollare il dollaro.

Ci riuscirà? Questo non ve lo posso dire ma certamente il buongiorno si vede dal mattino. E dunque Apple che rimpatria tutti i dollari depositati in EUropa è il primo segno del cambiamento. Ed i nuovi posti di lavoro della Mela – non inservienti e camerieri, come nell’era Obama – saranno creati negli States, a danno dell’EUropa. State certi che Trump verrà rieletto, la stampa europea e le Botteri di turno vi stanno raccontando un sacco di balle sul basso gradimenti degli americani per il presidente: uno che taglia le tasse e fa crescita in USA viene premiato. Là c’è la meritocrazia, mica come in Italia ed EUropa continentale dove la gente deve solo sopravvivere e consumare per preservare il potere delle elites storiche….

Prova del Nove: chi è il più grande esportatore del mondo in rapporto al PIL? La Cina forse? Errato, è la Germania. Dunque sarà quella che soffrirà di più. Ecco perchè dell’odio viscerale contro Trump (tutta questione di interessi).

Vi avverto, l’EUropa dei vari Schauble, Merkel e Macron ci sta facendo litigare con gli americani. Questo NON è nell’interesse economico e sociale dell’Italia. Anche perchè la Germania perderà anche questa volta la sua scommessa egemonica – non c’è il due senza tre -; dunque prima ci si distanzia da Berlino meglio è. Questo deriva dal fatto che se gli USA solo dimezzano – e lo faranno – il loro deficit commerciale ci saranno centinaia di miliardi di dollari di beni invenduti nel mondo (prodotti in maggioranza da Germania e Cina). Se aggiungiamo anche i cugini anglosassoni londinesi, che stanno combattendo la stessa battaglia degli USA sul deficit commerciale, abbiamo:

In totale la Germania – tra UK e USA – si gioca qualcosa come 100 miliardi di dollari di surplus commerciale sui circa 300 totali. Senza contare che se gli USA consumano meno, anche i paesi che vendono oggi agli USA compreranno meno dalla Germania. Diciamo che la Germania sta mettendo a rischio 150 miliardi USD su 300 di surplus commerciale, roba da scatenare una rivoluzione oltre Gottardo.

Schauble tornerà a Canossa, credete a me.

Per intanto osservate l’immagine del Sole 24 Ore in copertina. Guarda caso nessun media in EUropa sta confrontando le policies USA con quelle EUropee – fallimentari, burocratiche, asimmetriche , farraginose, anticompetitive e pure neo coloniali rispetto ai paesi europeriferici, che infatti sono in voluta crisi perenne -: quali saranno le più lungimiranti ovvero quelle di maggior successo? Io una idea ce l’ho.

Per me l’EUropa non esiste più già da un pezzo. E per voi che votate fra due mesi?

MD Scenarieconomici