Borsa Italiana, Spaxs ammessa su AIM. Debutto il 1° febbraio

Immagine Borsa Italiana ha rilasciato il provvedimento di ammissione alle negoziazioni delle azioni e dei diritti di assegnazione di Spaxs, la Spac (Special Purpose Acquisition Company) promossa da Corrado Passera. L’avvio delle negoziazioni sull’ AIM Italia, il mercato di Borsa Italiana dedicato alle piccole e medie imprese avverrà il primo febbraio 2018, data prevista anche per il regolamento delle sottoscrizioni delle azioni ordinarie.

Durante l’Offerta Pubblica Iniziale (IPO), terminata il 26 gennaio, Spaxs ha raccolto 600 milioni di euro, più dei 400-500 milioni preventivati, a fronte di una domanda pari a 760 milioni di euro.

A esito del riparto, le azioni oggetto del collocamento sono state allocate per il 36% a investitori italiani e per il restante 64% a investitori esteri. In particolare, l’azionariato di Spaxs sarà composto principalmente da investitori istituzionali: circa il 63% da fondi di investimento, circa il 34% da clienti delle reti di private banking e circa il 3% da banche. 

Banca Imi e Credit Suisse Securities (Europe) hanno agito in qualità di joint global coordinator e, insieme a Equita Sim, in qualità’ di joint bookrunner. (Il Messaggero)