Mps, riparte il processo a Milano

Sotto accusa per il caso dei derivati anche Profumo e Viola, che intanto è stato nominato oggi consulente senior di Boston Consulting. Nello stesso giorno i risultati finanziari della banca.


 
 

C’è attesa per l’udienza di domani mattina al Tribunale di Milano del processo Mps che vedrà comparire a partire dalle 9,30 davanti al giudice Alessandra Del Corvo gli ex-vertici della banca Monte dei Paschi di Siena in relazione alle operazioni effettuate fra 2012 e 2015 coi derivati Santorini ed Alexandria. Si tratta come noto degli allora ex-presidente, ex-amministratore delegato ed ex-presidente del collegio sindacale di Mps, rispettivamente Alessandro Profumo, Fabrizio Viola e Paolo Salvadori, accusati di falso in bilancio e aggiotaggio.

Il caso risalta particolarmente soprattutto nel caso di Profumo e Viola, essendo il primo tuttora amministratore delegato del grande gruppo Leonardo di industria strategica, che attraversa giorni difficili, mentre il secondo, oltre a essere stato anche ad di Banca Popolare di Vicenza e fino a pochi giorni fa commissario delle banche venete in liquidazione, è stato nominato giusto oggi senior advisor di The Boston Consulting. 

Nella precedente udienza, quella del 5 dicembre, era emersa la richiesta d’archiviazione per un ulteriore capo d’accusa, ovvero quello di aver ostacolato gli organi di vigilanza. Parimenti, si era deciso di rimandare tutto al 9 febbraio perché la giudice Del Corvo aveva dichiarato nulla la richiesta di rinvio a giudizio per Salvadori a causa di un ritardo nell’iscrizione della sua accusa di aggiotaggio.

A promuovere le accuse sono molti soci di Mps, costituitisi parte civile, tramite un memoriale firmato dall’avvocato Paolo Emilio Falaschi, secondo il quale ci sarebbe stata da parte della banca toscana una “rappresentazione ingannevole” dei derivati Santorini ed Alexandria per ottenere aiuti di Stato. I soci accusatori stimano in circa 10 miliardi di euro i danni causati da questa condotta.

Per ironia della sorte, l’udienza di domani giunge nel medesimo giorno in cui Monte dei Paschi divulgherà i risultati relativi al quarto trimestre 2017 e all’esercizio 2017/2018. La conferenza è attesa per le 18.00 di domani, a mercati ormai chiusi, e gli analisti prevedono ancora conti in profondo rosso. Dato l’orario, ci si attende evidentemente che eventuali reazioni sul mercato azionario si conosceranno solo lunedì mattina. Intanto oggi poco dopo le 14 il titolo Mps segna in Borsa -1,4% a 3,69 euro.Mirko Molteni Finanzareport.it

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...