Mediaset e TIM in fermento su rumors fusione

messaggero.it 8 marzo 2018

Immagine
 
 
(Teleborsa) – Mediaset e TIM su di giri a Piazza Affari, su alcune indiscrezioni che vedono le due aziende prossime a una fusione. 

Tutto è partito dalla discesa in campo del fondo Elliott nel gruppo di tlc per contrastare Vivendi, socio di maggioranza di TIM e secondo azionista di Mediaset, con cui però è in corso una contesa giudiziaria legata al mancato acquisto di Premium da parte dei francesi. 

Sulla borsa milanese il titolo del Biscione ha conquistato la vetta del paniere principale FTSE MIB, con un balzo del 9,23% a 3,338 euro, dopo la debacle post-elezioni, mentre le azioni della società di telecomunicazioni italiana hanno guadagnato il 4,63% a 0,823 euro su alcune indiscrezioni che vedono il fondo Elliott pronto a salire ancora sino al 10%. Si parla anche di un cambio di rotta sul fronte scorporo della rete nei piani del fondo.

Elevati i volumi, superiori in ambo i casi agli scambi medi giornalieri: 21 milioni per Mediaset (1,8% del capitale) e 389 milioni per TIM (2,5% del capitale)