Sequestrati ville e terreni a Zonin

Sabrina Tome’ messageroveneto.geolocal.it 4 aprile 2018

 

Dopo quadri e argenteria. Coinvolto anche Zigliotto. Restano ancora fuori quote societarie e proprietà trevigiane

Dopo i quadri e l’argenteria, tocca alle case e ai terreni. La Conservatoria vicentina ha notificato ieri la trascrizione dei sequestri sui beni immobili appartenenti agli ex vertici della Banca Popolare di Vicenza. Le operazioni, iniziate nelle scorse settimane, si sono completate soltanto ora, anche a causa di alcuni intoppi burocratici legati a un problema di corretti numeri civici.

Il risultato è che alcuni terreni e fabbricati dell’ex presidente Gianni Zonin e dell’ex consigliere del Cda (nonché ex responsabile di Confindustria Vicenza) Giuseppe Zigliotto sono stati resi indisponibili e non potranno essere venduti o donati dai proprietari.

I sigilli sono stati chiesti e ottenuti dall’avvocato Michele Vettore, in rappresentanza di un gruppo di ex soci; si tratta dello stesso legale che la scorsa settimana, insieme al collega Renato Bertelle, si è presentato con gli ufficiali giudiziari nelle ville del banchiere per sequestrare gli oggetti in esse custoditi.

Ora, dunque, è stata completata l’offensiva sugli immobili, quelli espressamente indicati dal giudice Roberto Venditti nell’ordinanza dello scorso 12 febbraio. E non su tutti: i legali hanno infatti agito soltanto sulle proprietà in territorio vicentino, escludendo quelle fuori provincia e posticipando l’intervento sulle quote societarie.

Per quanto riguarda Zonin, i sequestri hanno interessato i terreni di Gambellara (due particelle per un totale di poco più di 14 are) e quelli di Montebello Vicentino (80 are). Con riferimento agli immobili, la trascrizione è riferita a particelle dell’abitazione di Montebello, in via XXIV Maggio (che conta 24,5 vani complessivi); a un’abitazione di tipo popolare (5 vani); ad altri edifici destinati a magazzini e garage. Infine, a Vicenza, i sigilli sono scattati su particelle del palazzo di Contrà Pozzetto (28,5 vani) e su altri fabbricati destinati a garage di Contrà della Piarda.

I risparmiatori non si sono limitati alle proprietà dell’ex banchiere e hanno agito anche su quelle dell’imprenditore Zigliotto. Nel mirino sono finite particelle di svariati terreni a Longare e, sempre nella località vicentina, fabbricati e un’abitazione in villini di 16 vani.

Restano fuori dai sequestri altri beni sui quali il giudice aveva dato il via libera: una proprietà di Zigliotto a Ravenna e una dell’ex manager trevigiano Andrea Piazzetta a Pederobba. Fuori anche le quote societarie, ma solo perché per esse deve essere percorsa una strada diversa da quella della Conservatoria.

«Con queste trascrizioni abbiamo dato esecuzione all’ordinanza del giudice del 12 febbraio scorso», spiega l’avvocato Vettore, «I sequestri mobiliari sono stati veloci, quelli immobiliari hanno richiesto più tempo anche per errori nei codici fiscali. Il sequestro conservativo serve ad evitare eventuali alienazioni da parte della proprietà». I risparmiatori, va precisato, potranno agire sui beni in questione per ottenere i risarcimenti soltanto dopo una sentenza di condanna definitiva degli imputati e dopo un’azione revocatoria (per quei beni che sono stati trasferiti a figli, mogli ed ex mogli nel biennio 2015-2017).

Sempre che, naturalmente, il tribunale del Riesame a cui le difese

degli imputati si sono rivolte, non bocci i sequestri decidendo la restituzione dei beni. Nel frattempo i legali degli ex soci hanno messo da parte un “gruzzoletto”: qualche centinaia di migliaia di euro per i sequestri mobiliari e valori più significativi per gli immobili.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: