Veneto Banca: via libera per cessione Bim a Attestor

lospiffero.com 9 aprile 2018 

Sono state ottenute le autorizzazioni regolamentari richieste a valle dell’accordo per la cessione della partecipazione di controllo di Bim detenuta da Veneto Banca in liquidazione coatta amministrativa al fondo di private equity Attestor Capital. Via libera quindi al contratto nei termini comunicati il 24 ottobre, innanzitutto, con l’acquisto da parte di Trinity (società di diritto irlandese gestita da Attestor) di non meno di 107.483.080 azioni Bim pari al 68,807% del capitale sociale, ad un prezzo iniziale di 0,22411 euro per azione, per complessivi 24 milioni, oltre ad un prezzo eventuale e differito (earn-out). La stima è che l’esecuzione del contratto avvenga entro il 23 aprile. Successivamente al perfezionamento della cessione Trinity sarà tenuta a lanciare un’offerta pubblica di acquisto totalitaria obbligatoria sulle azioni Bim al medesimo prezzo corrisposto alla Lca. Il piano industriale di Bim sulla base del quale Trinity ha ottenuto le autorizzazioni prevede “una complessa riorganizzazione di Bim” e una significativa “manovra di de-risking delle attività di Bim tramite il deconsolidamento dell’intero portafoglio di attività deteriorate”, oltre ad un’operazione di rafforzamento patrimoniale di Bim nel 2018 per 121 milioni. Infine, in vista dell’assemblea del 26 aprile la nota precisa che la Lca “non presenterà richiesta di convocare una diversa e ulteriore assemblea per la nomina dell’intero cda”.