Mps, da sindacati e Bivona appelli al governo

Stefano Neri finanzareport.it 11 aprile 2018

In vista dell’assemblea il socio attivista chiede al Tesoro di aderire alla proposta di un’azione di responsabilità contro gli ex vertici, i sindacati di non essere “lasciati da soli di fronte alla clientela”


Si scalda il clima in vista dell’assemblea di Mps in programma giovedì, mentre il titolo in Borsa tenta oggi un rimbalzo (+ 0,3% stamani a 2,75 euro) dopo due sedute in deciso calo (ieri -3,1%).

Nelle ultime ore sono arrivati gli appelli dei sindacati e del socio attivista Giuseppe Bivona, entrambi all’indirizzo del Tesoro. Le rappresentanze sindacali chiedono allo Stato, titolare di una quota pari al 68% della banca senese, di tutelare l’istituto dagli “attacchi speculativi”, ma anche di “non lasciare da soli i lavoratori nei momenti di difficoltà di fronte alla clientela”. Bivona, alla guida della consultancy Bluebell Partners, invita invece l’azionista pubblico ad aderire alla sua proposta di un’azione di responsabilità contro gli ex vertici, già bocciata però l’anno scorso.

Bluebell, che assiste anche il fondo Alken in una causa da 434 milioni contro Siena, chiede all’assemblea di promuovere un’azione di responsabilità contro gli amministratori e sindaci in carica dal 2012 al 30 giugno 2015, contro il revisore E&Y e contro Deutsche Bank e Nomura, controparti dei derivati Santorini e Alexandria, con l’obiettivo di far recuperare all’istituto senese 11,6 miliardi di euro di danni. “Si tratta con tutta evidenza di un’iniziativa nell’esclusivo e riconoscibile interesse della Banca” sostiene Bivona in una lettera, allegando un parere legale dello studio Pavia e Ansaldo che “conferma l’assoluta ammissibilità” della proposta. Il Cda di Banca Mps ha già anticipato che sottoporrà all’assemblea la possibilità di metterla ai voti, ritenendola sostanzialmente identica a quella portata dallo stesso Bivona in assemblea nel 2016.

Più articolato l’appello dei sindacati, in rappresentanza dei dipendenti che vivono ogni giorno in prima linea le vicissitudini del Monte dei Paschi. “Il prossimo esecutivo, nel rispetto degli impegni assunti recentemente dallo Stato, dovrà garantire per Mps una solidità di governance che metta al sicuro la Banca da possibili attacchi speculativi e mediatici, come accaduto invece anche di recente”, si legge in una nota congiunta del coordinamento dei sindacati di Mps: Fabi, First Cisl, Fisac-Cgil, Uilca, Unisin. I sindacati invitano perciò i vertici di Mps “a smentire in maniera tempestiva tutte le notizie che ledono l’immagine ed il futuro della Banca e del Gruppo, a fare chiarezza su tutte le vicende che appaiono sulla stampa e a non lasciare da soli i lavoratori nei momenti di difficoltà di fronte alla clientela”.

Clientela che peraltro si è in parte volatilizzata nel corso del 2017, quando Mps è stata lasciata da circa 200mila clienti. “Occorre che tutto il management ed il ‘personale più rilevante’ presenti nelle aziende del Gruppo affianchino i colleghi e si adoperino per mantenere quel rapporto fiduciario che negli anni è stato il tratto distintivo e determinante per la fidelizzazione della clientela”, si legge fra l’altro nella missiva.

Rispetto alla possibilità del raggiungimento degli obiettivi fissati dal piano di ristrutturazione, i sindacati sono convinti che è possibile “gestendo gli esuberi attraverso l’utilizzo del Fondo di Solidarietà e non forzando sui tempi di realizzazione del piano stesso, evitando quindi una fretta eccessiva che potrebbe tradursi, anche, in ulteriori pressioni commerciali inaccettabili e scelte organizzative errate”. L’attenzione cade inoltre sul “piano di utilizzo di azioni proprie (cosiddetta Severance) in delibera nella prossima assemblea degli azionisti, figlio di retribuzioni e contratti con clausole di salvaguardia inaccettabili, a maggior ragione perché incompatibili sia con l’attuale situazione della Banca che alla luce dei sacrifici economici che i lavoratori sostengono da anni”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...