Banche Venete: Sga rileva portafogli crediti deteriorati da 18 mld

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

La Società per la Gestione di Attività (Sga) ha sottoscritto con B.P.Vicenza e con Veneto Banca, entrambe in liquidazione coatta amministrativa, i contratti per acquisire i portafogli di crediti deteriorati dei due istituti, per il tramite e per conto, rispettivamente, del patrimonio destinato Gruppo Vicenza e del patrimonio destinato Gruppo Veneto, entrambi costituiti con decreto ministeriale.

Con la firma di tali contratti, i commissari liquidatori di PopVicenza Lca e di Veneto Banca Lca procedono alla cessione, in favore dei rispettivi patrimoni destinati di Sga, dei crediti classificati o classificabili “in sofferenza”, “unlikely to pay” o “past due” alla data di avvio delle liquidazioni coatte amministrative e non ceduti o retrocessi da Intesa Sanpaolo unitamente a beni, contratti e rapporti giuridici accessori, con l’esclusione da tale perimetro di certe attività, passività, contratti e rapporti individuati nei contratti di cessione. I portafogli ceduti, costituiti da circa 112.000 posizioni debitorie, hanno un valore lordo complessivo pari a circa 18 miliardi di euro.

Il corrispettivo della cessione – prosegue il comunicato – è rappresentato da un credito delle due liquidazioni coatte amministrative nei confronti dei rispettivi patrimoni destinati di Sga, pari al valore di iscrizione contabile dei beni e dei rapporti giuridici ceduti, che verrà periodicamente adeguato al minore o maggiore valore di realizzo.

Sga può dunque avviare le attività di gestione dei crediti e degli altri beni e rapporti giuridici acquistati, con l’obiettivo di massimizzarne il valore di recupero nel tempo e contestualmente di ottimizzare la gestione dei rapporti con i debitori.

com/cce

(END) Dow Jones Newswires

April 11, 2018 12:52 ET (16:52 GMT)