FROSINONE – BANCHE, POLITICA E FINANZA: “INTRECCI A DANNO DEI CITTADINI” (VIDEO)

tg24.info.it 13 aprile 2018 Alessandro Redirossi

 

VIDEO:

Un intreccio pericoloso, fatto di “porte girevoli” e di relazioni pericolose dagli effetti nefasti specie per piccoli risparmiatori e azionisti. E’ emerso chiaramente ieri nell’incontro “Banche e politica: luci ed ombre” organizzato dal Movimento 5 Stelle di Frosinone. Ospite dell’incontro il giornalista d’inchiesta Franco Fracassi, autore (insieme al senatore Elio Lannutti) del libro “Morte dei Paschi” che ripercorre gli intrecci fra politica, mondo dell’alta finanza e istituti bancari attraverso la vicenda della crisi del Monte dei Paschi di Siena. Con un focus sulle morti sospette che ruotano intorno alla storia dell’Istituto (come quella di David Rossi).

Di fronte a una sala gremita, nei locali di Sora Giulia (Madonna della Neve) a Frosinone, il giornalista Fracassi ha relazionato sulla storia di una banca che ha giocato sul tavolo della finanza internazionale fino a giungere sull’orlo del fallimento.

Il sistema bancario ha una lunga scia di scandali finanziari consumatisi sulla pelle di tantissimi risparmiatori, scandali che hanno ripercussioni anche per il bilancio dello Stato e le tasche dei cittadini – dicono dal Movimento 5 Stelle – A ridosso delle ultime consultazioni elettorali, viene istituita una Commissione parlamentare di inchiesta sul sistema bancario,  nella cui relazione di maggioranza si legge “La Commissione è giunta a ritenere che in tutti i 7 casi” di crisi bancarie oggetto di indagine “le attività di vigilanza sia sul sistema bancario (Banca d’Italia) che sui mercati finanziari (Consob) si siano rivelate inefficaci ai fini della tutela del risparmio”. Purtroppo, per mancanza di accordo tra i gruppi politici, nessun provvedimento è stato finora intrapreso. Nessuno gruppo politico ha retto al clima di campagna elettorale. Nessuno finora ha avuto il coraggio e la forza di intervenire in modo netto ed efficace“.

Prima e durante l’incontro esponenti del Movimento 5 Stelle (i consiglieri comunali Mastronardi e Bellincampi, le deputate Segneri e Fontana e attivisti locali come Luigi Albertini) hanno espresso le posizioni del Movimento rispetto alle riforme da attuare in materia di banche. Fra queste quella che il giornalista Fracassi  ha individuato come una questione centrale. Ossia la necessità di stabilire una netta separazione fra banche commerciali e banche d’affari, al fine – ha sostenuto – di smarcare l’economia reale dai giochi spregiudicati della finanza. Ed evitare che i risparmi dei cittadini, invece di sostenere investimenti nell’economia reale (acquisto di abitazioni, imprese, eccetera), finiscano per andare in fumo nelle speculazioni collegate a prodotti derivati ad alto rischio. Con ardite manovre di finanza lontanissime dai bisogni e dalle esigenze reali delle famiglie. “Riteniamo – dicono i 5 Stelle – che sia importante parlare di questo tema per capire nel dettaglio cosa ha provocato e continuerà a provocare il rapporto malato tra Banche e Politica e come tutto dovrà essere ripristinato in modo da salvaguardare l’economia reale, sostenere le famiglie e le imprese italiane“.

Alessandro Redirossi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...