“La seduta spiritica, ovvero, dov’è Zonin”, coproduzione satirica su dramma risparmiatori BPVi di Marano Vicentino, Santorso, Valdagno e Valli del Pasubio

Di Comunicati Stampa vicenzapiu.com 16 aprile 2016

ArticleImage

Pubbliacto alle 16.29, aggiornato alle 18.51. I Comuni di Marano VicentinoSantorso, Valdagno Valli del Pasubio presenteranno in anteprima alla stampa giovedì 19 aprile la produzione teatrale dal titolo “La seduta spiritica, ovvero, dov’è Zonin“. Si tratta di uno spettacolo satirico di impegno civile, diretto dal regista Andrea Mazzacavallo, che riguarda le vicende della Banca Popolare di Vicenza e le conseguenze che queste hanno avuto nel tessuto sociale.”La seduta spiritica, ovvero, dov’è Zonin” vuole essere un modo per focalizzare l’attenzione del pubblico su una problematica sensibile, attraverso un’opera teatrale popolare e condivisa con il territorio.

Gli attori in scena sono un gruppo di cittadini volontari: alcuni di loro sono stati dei risparmiatori della Banca Popolare di Vicenza, altri no, ma tutti hanno scelto di produrre questo spettacolo soprattutto per evitare che una truffa di queste dimensioni si possa ripetere in futuro.
Per la prima volta dei Comuni del vicentino si uniscono per realizzare uno spettacolo sulla Banca Popolare di Vicenza: “La seduta spiritica, ovvero, dov’è Zonin”, infatti, è una coproduzione dei Comuni di Marano Vicentino, Santorso, Valdagno e Valli del Pasubio.

Alla conferenza stampa, alle ore 12.00 in auditorium comunale a Marano Vicentino in via Marconi, 7 interverranno:
 Marco Guzzonato, sindaco del Comune di Marano Vicentino;
– Andrea Mazzacavallo, regista dello spettacolo;
– Michele Vencato, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Valdagno;
– Paolo Pianegonda, assessore alla Cultura del Comune di Valli del Pasubio;
 Franco Balzi, sindaco del Comune di Santorso;
– Elena Bertorelli, Casa del consumatore.