PRESENTATO IL PROGETTO DI BILANCIO UE 2021-2017: UN BILANCIO A-SOCIALE, PRO IMMIGRAZIONE. E COMUNQUE PAGHERETE DI PIU’

Fabio Lugano scenari economici.it 3 maggio 2018

Cari amici,

finalmente è stato presentato il progetto di bilancio 2021 -2027, il primo senza il regno Unito. Iniziamo dall buone notizie, cioè dall’unica buona notizia: per entrare in vigore dovrà essere approvato da tutti gli stati nazionali dell’Unione, per cui la strada è lunga.

Vediamo ora cosa invece c’è di negativo:

a) cresce il peso del bilancio sul PIL comunitario, giungendo al 1,14% del PIL. Per la prima volta si supera l’1%. Dicono che però l’effetto non cambia al netto dell’inflazione , il che è da far spiegare, perchè , essendo parametrato al PIL, non è esattamente così, ma facciamo finta di non vedere;

b) Aumentano i denari a favore delle crisi migratorie, di 2,6 volte, cioè quasi triplicano;

c) Calano i denari per la “Coesione sociale” , cioè per le politiche sociali (povertà assistenza ai disabili etc del 5%);

d) Calano i soldi per il PAC, cioè per le politiche agricole del 5%;

e) crescono i soldi per i giovani del 2,2 , ma erano cifre minime;

f) crescono le spese per il digitale e la ricerca di 1,6 volte. anch’esse cifre minime.

g) Intanto aumentano le spese amministrative di 15 miliardi. Non si volesse mai che i dipendenti di Bruxelles vengano s

In generale si riducono i capitoli di spesa, concentrandoli. Comunque in disegno di sostituzione etnica appare chiaro con  gli aiuti all’immigrazione. Vengono anche messe in atto due ulteriori misure:

• la prima limita l’accesso ai fondi in caso di violazioni dello stato di diritto, e questa norma sembra scritta e cucita esattamente per la Polonia e per i paesi del patto di Visegrad, oltre a porre un bel problema di democraticità non per quegli stati, ma per la gestione dell’unione nel suo complesso.

• la seconda è una ulteriore tassetta sull plstica non riciclabile, da assegnare tramite un sistema di quote all’asta. Perchè non sistema più complesso e manovrabile non si è potuto trovare.

Quindi abbiamo un bel bilancio, più costoso, con 15 miliardi di spese per pura burocrazia, un bel po’ di soldi per gli immigrati, e la possibilità, in modo abbastanza arbitrario, di negare i contributi. Tutto bene, vero ? Speriamo che qualche parlamento respinga questo coso…..