Iliad interessato al 5G, pronto al debutto in Italia/ Copertura al 75%, il Ceo: “Non siamo operatore low cost”

Iliad arriverà in Italia entro l’estate e parteciperà anche all’asta per il 5G. Inizialmente si appoggerà sulla rete di Wind Tre, ha spiegato Benedetto Levi

LapresseLapresse

L’arrivo in Italia entro l’estate di un nuovo operatore “rischia” di smuovere realmente le acque del mercato della telefonia nel nostro Paese e l’annuncio da parte del CEO di Iliad Italia, Benedetto Levi, che la società si lancerà anche nello strategico mercato del 5G ha lasciato intravedere prospettive molto interessanti per i potenziali utenti, anche a livello di tariffe. In una intervista lo stesso Levi ha però confermato che Iliad non si proporrà in Italia come operatore low cost e che non ha paura certo del confronto con le altre società di telco quali Telecom e Vodafone: “Sono certo che ci temono” ha detto il giovane CEO che potrà dalla prossima estate sfruttare un portafoglio di frequenze, ricevute da Wind Tre, per le reti 3G e 4G che consentiranno di raggiungere quasi il 75% della popolazione italiana per un valore complessivo di 1,5 miliardi di euro. Non solo: è proprio la collaborazione con Wind Tre che consentirà a Iliad di partecipare all’asta per il 5G anche se, per il momento, la priorità della società è quella di consolidarsi come solido competitor in Italia e di affermarsi nel mercato della telefonia mobile. (agg. R. G. Flore)

ILIAD ENTRA NEL MERCATO 5G IN ITALIA

Sale altissima l’attesa per il debutto in Italia di Iliad, operatore mobile molto attivo in Francia, che entro l’estate 2018 dovrebbe fare il suo esordio ufficiale anche nel mercato del Bel Paese. Ma perché c’è questa grande attenzione nei confronti di quest’azienda, a molti sconosciuta? Semplice, perché i suoi costi sono davvero bassi, al limite dell’inverosimile. Basti pensare che l’offerta di lancio per il mercato francese proponeva minuti illimitati, sms illimitati e 30 Gb di internet ogni mese in 4G, alla cifra di soli 1.99 euro! Se invece volevate  ben 50GB di dati al mese, una mole enorme, a quel punto la richiesta era di 2.99 euro, un euro in più rispetto alla precedente. Insomma una tariffa low cost che più di low cost di così non si può, ed è chiaro che Vodafone, Tim e Tre, staranno già correndo ai ripari, preparando delle controproposte per combattere il ciclone Iliad. Non ci resta quindi che iniziare il conto alla rovescia, e attendere il suo arrivo in Italia. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GRANDE ATTENZIONE NEI CONFRONTI DI ILIAD

Era da tempo che un operatore mobile non catalizzasse così tanto l’attenzione su di se. Stiamo parlando ovviamente di Iliad, pronta a fare concorrenza a Vodafone, Tim e Tre, attraverso dei prezzi a dir poco competitivi. Chi si sarà informato un po’ su questa azienda, sa benissimo che in Francia ha dato vita ad una campagna molto aggressiva a suon di prezzi low cost, guadagnandosi nel contempo un’importante fetta del mercato mobile. Lo stesso intende fare Iliad in Italia, e a breve lo potremo testare con mano, visto che entro l’estate 2018 dovrebbe fare finalmente il suo debutto ufficiale. Anche nel Bel Paese il leit motiv sarà il taglio dei costi, proponendo così delle tariffe super competitive, che di conseguenza obbligheranno i tre colossi della telefonia ad adattarsi. Insomma, si sa che la concorrenza fa solo bene, ancor di più quando si parla delle tariffe telefoniche, visto che l’Italia è uno dei paesi con la più alta concentrazione di smartphone al mondo. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

ILIAD, ARRIVA ENTRO L’ESTATE LA RYANAIR DELLA TELEFONIA

Iliad arriverà in Italia entro l’estate e parteciperà anche all’asta per il 5G. Lo ha confermato Benedetto Levi, giovane Ceo di Iliad Italia, in un’intervista a CorCom. Nella quale ha anche spiegato che al momento l’azienda ha nel nostro Paese 150 dipendenti, ma punta a creare più di mille posti di lavoro, tenendo anche conto di quelli che nasceranno indirettamente. L’operatore francese, considerato da molto la Ryanair della telefonia mobile, viste le sue tariffe low cost aggressive, dovrebbe presentarsi con prezzi molto competitivi. Nelle scorse settimane si è ipotizzato che il pacchetto mensile possa essere addirittura sotto i 7 euro. Anche se non ci sono conferme e non è chiaro che cosa comprenderebbe. Di certo però per cercare di entrare in un mercato come quello italiano, dove già operano tre società, l’arma del prezzo è l’unica in grado di poter funzionare.

ILIAD, PARTE CON LA RETE DI WIND TRE

Levi ha spiegato che inizialmente Iliad utilizzerà la rete di Wind Tre, “per poi procedere con la rete proprietaria in tutto il Paese”. Inoltre, ha ricordato che in sei anni di attività in Francia è riuscita a raggiungere i 13,5 milioni di clienti sulla rete mobile. Il manager ha anche detto che Iliad si rivolgerà “a tutti coloro a cui interessa un ottimo rapporto qualità prezzo e che naturalmente vogliono avere chiara la spesa per il mobile e non vogliono preoccuparsi di verificare la bolletta ogni mese”. Levi mostra una certa sicurezza, pur sapendo che gli altri operatori si sono attrezzati per cercare di limitare l’impatto dell’ingresso di Iliad sul mercato aumentando anche i vincoli temporali delle loro offerte. Inoltre, ha spiegato che c’è l’interesse a entrare anche nel mercato della rete fissa, anche se per il momento la priorità è quella di riuscire a far breccia sul mobile. Confermato anche il fatto che i primi negozi Iliad pronti ormai all’apertura si trovano a Roma, Mestre e Catania.