IL GOVERNO ILLEGITTIMO MONDIALE

di Alfredo Lissoni STOPEURO-NEWS.IT 7 MAGGIO 2018

Nonostante le numerosissime voci di dissenso, Paesi come l’Italia sono dovuti entrare forzatamente nell’Unione Europea, con il pretesto, sbandierato con fervore, dell’eliminazione delle diversità.

“Un esempio molto inquietante”, ha ribadito la dottoressa Crociani, “lo ha fornito la saggista Ida Magli in un saggio intitolato ‘Contro l’Europa’, che a questo proposito ha scritto che il Parlamento di Bruxelles ha fatto del suo meglio per confermare quale sarà la strada concreta dell’uguaglianza: ha emanato una legge per la soppressione di 70 razze canine! Per ragioni eugenetiche, s’intende: c’è chi ha le zampe troppo corte e chi ha le orecchie troppo lunghe! Gli italiani, ovviamente, non ne hanno saputo nulla”.

Ma il fine ultimo dell’Unione Europea sarebbe, secondo la signora Crociani, “la disgregazione dell’Io dei popoli, un obiettivo, ovviamente ben nascosto dai governi”. Proprio quest’ultimo sarebbe il vero scopo del Nuovo Ordine Mondiale. Vogliono arrivare a ciò, disgregando l’Io delle persone. Il motivo è semplice. Solo in questo modo potranno dominare gli individui con una forma nuova di sudditanza.

In altre parole: gli Stati Nazionali devono essere annientati per fare posto all’Impero Europeo. Strategie occulte della secret fraternity bancaria internazionale. Del resto, era stato molto chiaro David Rockefeller, quando credendo di parlare a orecchie fidate, aveva ammesso che esiste una cospirazione; ed ha ragione l’esoterista Vladimir Terzinsky che, in una conferenza negli Stati Uniti, ha denunziato la setta degli Illuminati, il cui scopo è sovvertire il mondo, portandolo sull’orlo della catastrofe sia politica che economica per sovvertire l’ordine sociale. Come si vede, il pericolo è reale e denunciato da più parti”.

Nel Terzo Millennio, il piano della Sinarchia si chiama globalizzazione. Ambientalisti, intellettuali di sinistra, autorevoli voci cattoliche e del Vaticano, anarchici, gruppi religiosi protestanti, hanno da tempo preso le distanze da questo infame progetto che, sulla carta, intende aiutare i Paesi poveri ma che, di fatto, porterà il mondo alla rovina.

I pericoli della globalizzazione sono stati denunziati già nel 1997 dagli economisti Paul Hirst e Graham Thompson (che pure ne appoggiavano gli aspetti positivi): Gli investimenti esteri si concentrano nelle economie industriali avanzate, mentre il Terzo Mondo ne rimane escluso; si concentrano nella ‘Triade Europa, Giappone e America del Nord’. Questo G3 ha la capacità, specie se coordina la propria politica, di esercitare potenti pressioni per il controllo dei mercati. In realtà, in gran parte del Terzo Mondo mancano i presupposti per l’attuazione della politica di globalizzazione”.

Contro questa dottrina, imposta con la violenza dopo l’omologazione dell’Europa, si sono levate da tutto il mondo le voci più disparate e sono nati movimenti di protesta, indicativi dello stato di malessere ingenerato in una società sempre più schiava della prepotenza della Sinarchia americana (il cui operato è talmente sottile, al punto che chi lo denunzia rischia di passare per pazzo o paranoico; e difatti già anni or sono la casa editrice inglese NEL ha pubblicato, affatto casualmente, in America, un libro semiumoristico di Neal Wilgus, intitolato “The Illuminoids”, su “società segrete e paranoia politica”).

Ed è in Internet, che la protesta più coerente e documentata ha potuto esprimersi, slegata dai vincoli di certa carta stampata. Fra molti siti, uno dei pochi che spicca per serietà è, nel nostro Paese, “New World Order” (www.nwo.it), dedicato alla tematica tanto discussa; il cui obiettivo sarebbe quello di fare emergere la verità, ovviamente sempre che esista, del complotto organizzato già nel lontano 1700 da Adam Weishaupt, un ex prete gesuita, che a Francoforte creò un Gruppo Segreto dal nome Gli illuminati di Baviera”.

Weishaupt elaborò all’incirca verso il 1770, il Nuovo Testamento di Satana”, un piano che dovrà portare un gruppo ristretto di persone, gli Illuminati o Banchieri Internazionali, ad avere il controllo ultimo del mondo intero. La strategia di Weishaupt era basata su principi molto fini e spietati. Bisognava arrivare alla soppressione dei Governi Nazionali e alla concentrazione del potere in Governi ed Organi Sovranazionali, ovviamente gestiti dagli Illuminati”.

Tratto da: “Nuovo Ordine Mondiale” di Alfredo Lissoni

Rivisto da Conoscenzealconfine.it

Fonte: http://www.nwo.it/governo_mondiale.html