Intesa Sanpaolo, utile trimestrale visto in crescita

Rosario Murgida finanzareport.it 7 maggio 2018

Domani è in programma la pubblicazione dei risultati del primo trimestre della banca guidata da Carlo Messina. Il consenso vede i profitti in crescita. Consolidamento e crediti deteriorati saranno gli argomenti sotto il radar degli analisti

Titolo Intesa Sanpaolo in territorio positivo a Piazza Affari alla vigilia della pubblicazione di conti trimestrali previsti per lo più in crescita dagli analisti.

La banca guidata da Carlo Messina pubblicherà domani, a mercati aperti, il resoconto dei primi tre mesi dell’anno, mentre nel primo pomeriggio è in programma la consueta conference call con gli analisti per discutere in dettaglio dell’andamento del trimestre.

Le attese del mercato sono, come detto, positive. Secondo il consensus elaborato dall’agenzia Bloomberg il margine di intermediazione dovrebbe essersi attestato a 4,4 miliari di euro, il 4,8% in più rispetto al pari periodo dell’anno scorso. Al contrario il risultato della gestione operativa è previsto in calo del 4,5% a 2,1 miliardi. Positivo dovrebbe essere l’andamento dell’utile netto, visto in crescita del 2,8% fino a 925 milioni di euro.

Come sempre gli occhi del mercato saranno focalizzati non solo sulla marginalità per capire la sostenibilità delle strategie di remunerazione degli azionisti fortemente perseguite da Messina ma anche sulla qualità dell’attivo in particolare dopo l’acquisizione delle due ex popolari venete, Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza, nonché l’operazione con Intrum per la gestione dei crediti deteriorati. Su quest’ultimo fronte poco dovrebbe emergere domani per il semplice fatto che l’accordo è stato annunciato dopo la chiusura del trimestre.

Ulteriori indicazioni, in particolare dalla conference call, sono attese comunque anche sul fronte del consolidamento bancario. Intesa Sanpaolo, a causa dei limiti antitrust, non può più crescere di molto in Italia, quantomeno nel retail banking. Tuttavia le strategie di crescita puntano anche sull’espansione all’estero e in specifici segmenti del mercato bancario come dimostrato anche recentemente con l’acquisizione del gruppo svizzero Morval Vonwiller nel private banking, uno dei segmenti messi sotto il radar per eventuali acquisizioni insieme al risparmio gestito e alle assicurazioni.

In Borsa, alle 12,00, il titolo della banca guadagna lo 0,36%, a fronte di un Ftse Mib in rialzo dello 0,25%.

@@@@@@@@@@@@@@@

VEDREMMO LA QUALITÀ DELL ATTIVO DELLE BANCHE VENETE E DECRETO 99/2017 QUANTO INCIDERÀ NELLA TRIMESTRALE