SCENARIECONOMICI.IT 8 MAGGIO 2018

 

 

Cari amici,

Mattarella , dopo aver consultato rapidamente i partiti, ha preso il mattarello ed ha deciso di imporre un governo “Neutrale”.  Il detto preferito di J.F. Kennedy, travisando Dante, diceva, ‘The hottest places in Hell are reserved for those who in time of moral crisis preserve their neutrality”, “I posti più caldi all’Inferno sono riservati per coloro che in una crisi morale mantengono la loro neutralità”, e questa frase è tanto più vera in Italia dove di neutrale non c’è nulla.

Abbiamo visto governi “Tecnici”, “Neutrali” , bipartisan , fare strame delle libertà e dei soldi degli italiani. Monti, appoggiato dal PD e da FI, è un ricordo ben recente. Con la proposta di governo “Neutrale” la Presidenza della Repubblica va oltre il suo ruolo super partes, entra in gioco, per garantire non si sa bene chi, o che cosa.

Che nomi possono essere fatti, “Di Garanzia”?  Chi è veramente “Super partes” ora? Io conosco solo una persona che potrei ritenere incorruttibile, al di sopra delle parti, e ne abbiamo fatto il nome all’interno di Scenarieconomici, ma non sarà il nome che farà Mattarella, apposta perchè troppo “Forte”, veramente neutrale. C’è quasi la certezza che questo nome garantirà solo i poteri forti, solo Leuropa, i mercati etc tc, tutte cose che con i cittadini italiani non hanno nulla a che fare.

Tra l’altro con quale legittimità viene chiesto di appoggiare un governo neutrale quando non è stato dato un mandato diretto, esplorativo, a nessuna delle due principali forze, in modo diretto. Nè Di Maio nè Salvini hanno avuto un mandato esplorativo, da politici.  A furia di essere super partes, in una politica radicalizzata, si è voluto far finta che non esistessero, che fossero elementi di passaggio. Perchè ? A Di Maio sudano le mani? A Salvini puzza l’alito ?

Positivamente pare che finalmente si sia formata una maggioranza, contro il governo proposto dal PdR, Lega , Cinque Stelle, Fratelli d’Italia sono per le elezioni il prima possibile, anche a luglio. Solo il PD appoggia il governo del presidente, mentre Forza Italia si prepara a festeggiare… come i tacchini a Natale. Anche perchè i sondaggi elettorali sono chiari.

Oppure

INsomma le due forze principali hanno ineresse , allo stato attuale, ad andare a votare, mente Forza Italia si trova vicina a fare la fine del Tacchino, spolpata dalla Lega. FI è l’unica che veramente avrebbe necessità di non andare alle urne, e nell stesso tempo è quella che dovrebbe essere fuori dal governo.

Le decisioni del governo “Neutrale” sonpìo tutto, tranne che neutrali. Riforma elettorale, legge finanziaria, copertura del rinvio dell’IVA (Norma voluta, ricordiamolo, da PD ai tempi di Monti) sono decisioni POLITICHE, non TECNICHE, non NEUTRALI.

Cosa potrebbe superare l’impasse:

  • Forza Italia spezza il Centrodestra e vota il governo neutrale. A quel punto “Liberi tutti” , anche la Lega.  La ribellione di FI sarebbe .. l’unico modo per salvarla !!!
  • M5s cambia idea, cosa molto improbabile.

Ora aspettiamo i nomi del Colle, di cui saremo ben felici di misurare il grado di “Piddinità”. Perchè , siamo pronti a scommetterci, questi nomi di “Neutrali” non saranno altro che espressione del solito sottobosco piddinian-europeista che ormai insozza ed infesta la società italiana. Vedrete che saranno tutti grandi amici del Nazzareno.