BpVi rimette Farbanca sul mercato, fuori i cinesi

Rosario Murgida finanzareport.it 9 maggio 2018

Cefc, da settimane nei guai in Cina per un’inchiesta del governo di Pechino, non rispetta le condizioni del contratto d’acquisto. Fra i pretendenti Banca Ifis e Creval

La Banca Popolare di Vicenza in liquidazione coatta amministrativa rimette sul mercato Farbanca, l’istituto dedicata alle farmacie e alla sanità e non confluita nelle attività trasferite a Intesa Sanpaolo.

Dallo scorso 4 maggio, secondo quanto comunicato ieri dai commissari liquidatori, “sono venuti definitivamente meno i diritti ed obblighi derivanti dal contratto di cessione stipulato lo scorso 19-20 dicembre da Bpvi in liquidazione coatta amministrativa con la società New Seres Apennines per la vendita della partecipazione in Farbanca”. Pertanto è stato deciso di “riavviare le attivita’ per la cessione della partecipazione”.

Dunque, Cefc, che per il tramite della New Seres Apennines era riuscita ad avere la meglio nell’asta per la cessione di Farbanca, non è riuscita a rispettare l’accordo rendendo così impossibile alla Banca d’Italia l’autorizzazione alla cessione entro il termine di maggio. Del resto, già a inizio marzo sono arrivate notizie negative che lasciavano presagire uno sviluppo non favorevole per l’intesa siglata alla fine di dicembre.

Cefc sarebbe infatti stata messa sotto inchiesta dal governo di Pechino per presunti reati economici scaturiti dallo sfruttamento di legami con alcune potenti famiglie di esponenti del Partito che hanno consentito di ottenere massicci prestiti dalle banche pubbliche cinesi.

I guai di Cefc avrebbero conseguentemente aumentato le incertezze sul perfezionamento dell’operazione e spinto gli altri ex contendenti a riprendere in mano il dossier. Tra questi spicca Banca Ifis, inizialmente data in pole per l’acquisto di Farbanca, ma non solo. Sulla banca dei farmacisti avrebbero messo gli occhi anche Creval, il fondo britannico Blue Skye e la società finanziaria americana Atlas, che ora potrebbero tornare alla carica nella nuova gara avviata dai commissari liquidatori della Banca Popolare di Vicenza.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...