Bce: Unc, fine Qe brutta notizia per Italia

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

“Una brutta notizia. L’Italia ora è nei guai. Nonostante lo slittamento da settembre a dicembre, la riduzione a 15 mld rischia di avere effetti immediati sullo spread”.

Lo dichiara il presidente dell’Unione nazionale consumatori, Massimo Dama, in una nota commentando la decisione della Bce di ridurre il Qe. “Pagheremo – aggiunge Dona – il fatto di non aver saputo approfittare del Qe e dei bassi tassi di interesse per abbattere il debito pubblico in valore assoluto. Ogni anno vanno in scadenza 400 mld di debito. Un punto in più di tasso di interesse, quindi, equivale ad una mini manovra da 4 miliardi”.

gfb

(END) Dow Jones Newswires

June 14, 2018 08:54 ET (12:54 GMT)