Di Maio e Ilva, Paragone: ‘Calenda, stai sereno: hai perso’

silenziefalsita.it 22.7.18

 

calenda

Carlo Calenda ha sfidato Luigi Di Maio a una trasmissione di La7 sulla questione dell’Ilva e anche su altri dossier del ministero dello Sviluppo Economico. Evidentemente Carlo Calenda non si ricorda tante cose. Intanto non si ricorda che ha perso”.

Lo ha detto il senatore del Movimento 5 Stelle Gianluigi Paragone in un video pubblicato su Youtube.

Calenda – ha proseguito Paragone – “ha perso pur non giocando una partita, già, perché non è che se ti sfili, anche un po’ vigliaccamente visto che poi non ti sei defilato dalla vita politica, hai soltanto non giocato la partita elettorale perché sai che la perderesti perché sai che la perderesti come l’hai persa tutte le altre volte come l’hai persa tutte le altre volte in cui ti sei confrontato con la dialettica delle elezioni”.

“E ora cosa fa? Cerca la televisione – ha continuato -, non cerca magari il confronto con la gente fuori, con il Paese reale, perché appunto lo perdi. Cerca sempre in televisione una rivincita particolare, lo fa perché si sente un po’ più figo degli altri”.

“Io – ha ricordato l’esponente pentastellato – l’aveva invitato in trasmissione a parlare dei suoi dossier, a parlare dei suoi dossier, a parlare delle tante questioni attinenti all’economia reale. Ma lui non ha mai accettato: non aveva tempo oppure, come penso io, per spocchia. Adesso è un perdente, ha perso, si rassegni, stia fermo un giro, non ha perso perché è stato sfortunato. Ha perso perché ha tradito l’economia reale.

Paragone ha poi aggiunto che Calenda era il “designato ideale” per Confidustria, forse il “presidente del Consiglio ideale” per i salotti un po’ fighetti che lui frequenta. “Carlo Calenda è il presidente del Consiglio o forse addirittura il leader del centrosinistra che vorrebbero quei padroni che hanno sempre pensato che gli accordi migliori li fanno con la sinistra,” ha affermato.

Guarda il video