Inchiesta Veneto Banca, direttori di filiale e sportellisti accusati di truffa in concorso

vcazzurratv.it 25.7 .18

Sono 139 i casi presi in esame dai finanzieri nell’ambito dell’indagine coordinata dalla Procura di Verbania sul caso azioni Veneto Banca

veneto banca

 

Sono 139, tra il 2010 e il 2016, i casi contenuti nel fascicolo dell’indagine della Guardia di Finanza di Verbania per la vendita di azioni e obbligazioni della ex Veneto Banca. Dai vertici dell’istituto di credito ai direttori di filiale e ai singoli impiegati che agli sportelli proposero ai clienti gli investimenti, l’ipotesi di reato è la stessa: truffa in concorso. Ai clienti sarebbero stati proposti pacchetti finanziari senza le adeguate informazioni sui profili di rischio di ciascuno. Gli investimenti andarono in fumo con il fallimento della banca, in alcuni casi con cifre anche molto alte. Le filiali coinvolte erano a Verbania, Cannero, Cannobio, Domodossola, Villadossola, Pieve Vergonte, Druogno, Dormelletto. Il caso più eclatante a Cannero Riviera, dove una coppia di pensionati di 77 e 70 anni investì circa 500 mila euro. In tutto si tratta di centinaia di migliaia di euro, ma è solo una piccola parte di tutti i soldi di risparmiatori del Vco andati in fumo con il fallimento di Veneto Banca.

 

Maria Elisa Gualandris