Rai, Foa: ‘Mi metto a disposizione dell’Azionista’

silenziefalsita.it 1.8.18

rai-foa

“Prendo atto con rispetto della decisione della Commissione di Vigilanza della Rai“.

Lo scrive su Facebook Marcello Foa, la cui nomina è stata bocciata stamane.

“Come noto, – aggiunge il giornalista – non ho chiesto alcun incarico nel Consiglio che mi è stato proposto dall’Azionista. Non posso, pertanto, che mettermi a sua disposizione invitandolo a indicarmi quali siano i passi più opportuni da intraprendere nell’interesse della Rai”.

M5S: ‘Il patto del Nazareno ricostituito per bloccare la nomina di Foa Presidente’

“Foa Presidente è il simbolo di una nuova RAI all’insegna dell’indipendenza e della libertà d’informazione. Oggi si è ricostituito il patto del nazareno per bloccare la sua nomina”.

Lo denunciano in un post pubblicato sul Blog delle Stelle Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli, capigruppo pentastellati alla Camera e al Senato.

“Forza Italia e Pd – proseguono i 5Stelle – si sono schierati contro di lui, allievo di Montanelli, giornalista de Il Giornale e forte sostenitore della sovranità nazionale”.

“Dal Pd te lo aspetti, ma da Forza Italia? E’ un colpo basso alla Lega. Non siamo loro alleati, ma da noi avranno sempre lealtà e correttezza,” concludono.

Vigilanza Rai boccia Foa presidente: le reazioni su Twitter

Nel frattempo diversi esponenti 5Stelle rilanciano la stessa accusa di D’Uva e Patuanelli tramite Twitter:

“Il Patto del Nazareno regge soprattutto sulla Rai: Fi e Pd non ritirano la scheda e bocciano #FoaPresidente”, scrive il senatore pentastellato Gianluigi Paragone.

Dello stesso parere di Paragone è anche un altro esponente pentastellato, Paolo Romano, commenta: “Il patto del Nazareno ricostituito per bloccare la nomina di #FoaPresidente”

Sul caso è intervenuta poi Mirella Liuzzi, deputata M5S e segretario di Presidenza alla Camera. Di seguito il testo del suo tweet:

“Da Forza Italia c’è stata una prova di forza, una scelta politica, non sul profilo di #FoaPresidente le cui qualità come giornalista libero e corretto sono note.
Spero sinceramente che @MarcelloFoa non si dimetta”.