Il problema è il debito, o una politica monetaria sbagliata? Lo capirete molto presto (ma continuate seguire sempre i guru in TV.. stile Cottarelli)

 scenari economici.it 29.8.18

Quando sentite parlare  in TV gli Economisti “Mainstream”, che passano il proprio tempo a truccarsi per dire banalità e che spesso non hanno neanche la laurea in economia, o la laurea in generale, sentirete una litania de “Il debito è alto”, “Come faremo a piazzare i nostri titoli ” etc etc. Perchè in tutto il mondo c’è solo un problema: il debito italiano, tutto il resto, debito privato in primis, è irrilevante.

Pare che non sia così.. o meglio che sia sono una fetta della verità. Torniamo al problema dei paesi in via di sviluppo. La Turchia è nella cronache ma tutti stanno pagando la stretta monetaria partita dalla FED e proseguita con la BCE, e la pagano molto male perchè una caratteristica di questi paesi è di avere dei debiti spesso limitati (tra 50 ed 80 per cento del PIL), ma in valuta estera , quindi, quando i paesi in cui è espressa la loro valuta iniziano a fare un po’ di restrizione monetaria, vedono saltare bilanci e valute perchè non possono trovare la valuta necessaria sui mercati internazionali, a prezzi decenti. Argentina Docet. Ed infatti….

Colombia peso

Real Brasiliano

Peso messicano

Rand Sudafricano

Paesi diversi, sistemi economici diversi, situazioni politiche diverse, eppure tutti nell’ultimo mese a picco. Il mondo non è ancora abbastanza “Dedollarizzato” per non far sentire la scarsità.

Torniamo all’Europa. Ricordate che il problema è il Debito pubblico… ma solo perchè i paesi europei NON HANNO UNA BANCA CENTRALE come c’è in USA, UK Giappone, Corea del Sud, Tailandia, Singapore etc etc. Però il problema è quello del debito privato, o meglio del CREDITO PRIVATO: se questi paesi in via di sviluppo non trovano dollari o euro, come faranno a pagare i propri creditori? Io accetterei dei Pesos Colombiani, se accompagnati da una buona Aqua Ardiente, ma dubito che questo vada bene per tutti i creditori.

Quali banche in Europa sono esposte verso i paesi in via di sviluppo?

La Spagna è esposta verso: Argentina, Turchia , Brasile, Colombia , Messico, Cile, Sud Africa ed Indonesia per il 160% del Patrimonio netto bancario….. Solo questi paesi potrebbero far saltare il sistema bancario spagnolo, e questo è curioso ed ironico, perchè la stretta monetaria è voluta non solo dalla FED , ma anche dalla BCE, per cui la BCE può far saltare, anche se in modo indiretto, un paese che è parte del board. Non trovate ironico questa sorta di enorme karma bancario?  Certo, non avere una banca centrale è un problema un po’ per tutti.

Altro mito è che l’Italia, in questo momento, stia crescendo meno di tutti in Europa. Quasi giusto , ma non giusto, c’è chi cresce meno.

La Francia europeista, efficiente, buona, “Competente” per natura, antipopulista, cresce ancora meno della cattiva Italia populista, anche se i populisti sono appena arrivati e non hanno ancora fatto nulla di veramente populista. La Francia ha un debito al 97% del PIL alto, ma più basso del nostro. Non ha avuto problemi di spread, eppure cresce meno di noi, ma il problema è lo spread, il problema è il debito pubblico… oppure il problema è non fare una politica fiscale in assenza di una politica monetaria…

Chissà …