Taglio vitalizi Senato, Mario Giordano: ‘Non smettete di urlare! Dov’è la Casellati?’

silenziefalsita.it 2.9.18

Pensavate mica di smettere di urlare? No, no, no, adesso che ci siamo, ce la possiamo fare”.

Così Mario Giordano durante una diretta su Facebook.

“Dopo un primo risultato della battaglia sui vitalizi alla Camera resta un problema” spiega il giornalista “E il Senato? Dov’è la Casellati? Qualcuno ha visto il presidente del Senato Casellati quest’estate? Perché io non capisco come si faccia ad essere senatori oggi se non si approva immediatamente il taglio che è stato fatto alla Camera. Siccome è stato fatto alla Camera, fatelo anche al Senato”.

“Non può esistere” continua “che non si faccia al Senato, non può passare in silenzio, non ne parla più nessuno. Non è lecito, è stato fatto alla Camera, bisogna farlo al Senato”.

Pensioni d’oro, Giordano: ‘Ci siamo, ora si possono tagliare’

Giordano durante la diretta sul social network affronta anche la questione del taglio delle pensioni d’oro: “Ci siamo, ora si possono tagliare. Anche quello l’abbiamo denunciato, anche quello abbiamo iniziato a raccontarlo tanti anni fa quando tutti dicevano ‘non è possibile, non si farà mai niente’. Le pensioni d’oro ora si possono tagliare. Il signor Mauro Sentinelli, 90mila euro al mese, deve avere la pensione tagliata,” afferma l’ex direttore del Tg4, che aggiunge: “E con lui tutti gli altri, tutte le altre pensioni d’oro”.

Giordano parla anche dei sindacalisti: “Ancora sto aspettando dall’INPS la risposta: chi è il soggetto 19, sindacalista, quello che doveva proteggere i lavoratori e ha protetto la sua pensioncina, che è andato in pensione con 11.750 euro di pensione? Chi è il soggetto 19? Lo voglio sapere. Se voi urlate lo sapremo. E il soggetto 18? Un altro sindacalista: 9.500 euro al mese, +66% di quello che avrebbe preso se non fosse stato un sindacalista. E questo in base a una legge che vale ancora, e dicono che non bisogna intervenire sulle pensioni d’oro”.

Guarda il video:

Facebook

Guarda video (6:47)

Pubblicato da Sanguisughe