B.Carige: Modiano, Malacalza garantirà ancora risorse (Stampa)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

“Ho avuto modo di confrontarmi con la famiglia Malacalza:

anzitutto sulla disponibilità di Malacalza Investimenti a supportare

finanziariamente, come già accaduto in passato, la banche anche in questo

frangente. E sono certo che questo sostegno continuerà anche nel prossimo

futuro nelle forme più appropriate, così da poter assicurare il rispetto

dei ratio di Bce”.

Lo ha detto a La Stampa il candidato presidente di B.Carige, Pietro

Modiano, aggiungendo che “la candidatura mi onora e l’ho accettata perché

proviene da n investitore che ha una storia imprenditoriale solida e

trasparente”.

“Il primo obiettivo – ha proseguito Modiano- è quello di dare, o ridare,

un’identità a Carige sul suo territorio e di ricostruire il rapporto

fiduciario con dipendenti, imprese e famiglie. Lo si deve a tutte le parti

interessate al futuro di Carige, prima tra tutte la città di Genova che

sta affrontando un difficile e drammatico momento”.

Modiano ha quindi messo in evidenza come “sulle modalità di intrazione

fra l’azionista, il consiglio il management, la lista innova rispetto al

passato, anche per l’assenza di un rappresentante diretto del primo

azionista in consiglio. Una scelta lungimirante, che prefigura una giusta

e chiara divisione dei compiti fra assemblea dei soci, consiglio,

management, che forse in questi anni è mancata. Darà serenità alla

gestione e pone le premesse per una vita aziendale più lineare. Ne sarò

garante”.

“Mi conforta, e personalmente mi lusinga, la qualità -in termini di

trascorsi e storie professionali, tute le all’insegna della più rigorosa

indipendenza- degli altri candidati della lista che hanno accettato di

condividere questa iniziativa mettendo al servizio della banca esperienze

di straordinaria qualità”.

Secondo Modiano, “Carige può ancora aspirare a essere un’eccellente

banca regionale, se ci proverà seriamente, con un impegno corale e con un

orizzonte temporale che consenta di investire, motivare, potenziarne le

professionalità, ricostruire legami e fiducia. Certo, bisogna avere la

capacità di concentrare per intero le forze nella riconquista del mercato,

e non nelle scaramucce intestine. È la strategia che ci siamo dati”.

vs

(END) Dow Jones Newswires

September 04, 2018 02:44 ET (06:44 GMT)