Atlantia: tira dritto su Abertis (Mess)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Atlantia tira dritto su Abertis. Lo scrive Il Messaggero spiegando che il crollo del ponte di Genova con la coda di polemiche, tensioni e minacce di revoca non avrà l’effetto di condizionare l’operazione, come si è temuto fino a qualche giorno fa.

Per questo, prosegue il giornale, Federico Galeffi, finance manager di Atlantia, negli ultimi giorni ha avuto colloqui con i dirigenti di Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mediobanca, Bnp Paribas, Banco Bpm, che assieme alla Cdp hanno messo a disposizione in totale linee per 7 mld. Il manager avrebbe escluso l’avverarsi di eventi di default che avrebbero potuto far scattare clausole tali da pregiudicare il finanziamento, non essendo sopraggiunte sentenze avverse. L’erogazione dovrebbe avvenire entro fine mese, quando si saranno perfezionati gli ultimi adempimenti.

Dalla centrale rischi di Bankitalia, continua il quotidiano, a giugno scorso Atlantia ha un totale accordato dal sistema bancario di 8,694 mld, utilizzando solo mille euro. Autostrade per l’Italia ha un accordato di 2,3 mld di cui utilizza 825 mln.

Il gruppo dei Benetton potrà portare quindi a termine l’assalto ad Abertis. Il finanziamento si compone del pacchetto originario di 4 mld durata cinque anni, ai quali si è aggiunto un nuovo finanziamento di 3 mld, sostitutivo di una linea bridge to bond, cassata per la mancata emissione di un prestito obbligazionario ritenuto troppo rischioso per le incertezze dei mercati.

vs

(END) Dow Jones Newswires

September 05, 2018 02:29 ET (06:29 GMT)