Banca Carige: lo scenario peggiore? Nessun vincitore in assemblea

Enzo Lecci, pubblicato il 17 Settembre 2018 investireoggi.com

Il prossimo giovedì si terrà l’attesa assemblea degli azionisti di Banca Carige con all’ordine del giorno la nomina del nuovo consiglio di amministrazione. Secondo Milano Finanza, il possibile esito dell’assemblea è molto incerto. Il quotidiano finanziario afferma che tra le variabili che rendono maggiormente più incerta l’assemblea ci sarebbe il ricorso che la famiglia Malacalza, primo azionista della banca, ha presentato contro il socio Raffaele Mincione e i suoi alleati, Gabriele Volpi e Aldo Spinelli. Secondo la holding dei Malacalza, il patto che raggruppa i 3 imprenditori non avrebbe avuto il via libera della Banca d’Italia. Indipendentemente da chi sarà il vincitore dell’assemblea del 20 settembre, è molto importante, prosegue Milano Finanza, che ci sia un vincitore. L’esito peggiore dell’appuntamento sarebbe infatti l’assenza di vincitori. Uno scenario senza vincitori nè vinti costringerebbe Banca Carige a restare nel limbo dell’incertezza. Questo scenario non farebbe bene alla banca ma neppure alle sue azioni.