Carige, definitiva decisione Bce di bocciare piano capitale

il secolo XIX.it 19.9.18

Genova – La Bce ha reso definitiva la decisione «di non approvare il piano di conservazione del capitale» presentato da Carige e di chiedere la presentazione «al più tardi entro il 30 novembre 2018» di un nuovo piano «per ripristinare e assicurare in modo sostenibile l’osservanza dei requisiti patrimoniali al piu tardi entro il 31 dicembre 2018» con l’indicazione che «tale piano dovrebbe in particolare valutare l’opzione di un’aggregazione aziendale». Lo comunica una nota della banca, in cui si afferma che il cda «ha preso atto della decisione definitiva», notificata lo scorso 14 settembre e che conferma la bozza di decisione dello scorso 20 luglio.

La decisione, contro cui Carige può presentare richiesta di riesame, ribadisce che nel caso in cui Carige si orientasse verso un’aggregazione per «assicurare in modo sostenibile l’osservanza dei requisiti patrimoniali, la BCE stabilirà un nuovo termine» per mettersi in regola così da «rispecchiare le esigenze di tale operazione di aggregazione aziendale».