Astaldi, si aprono le porte del «concordato in bianco»

Simone Filippetti ilsole24ore.com 27.9.18

Si è svolto, a Roma, un consiglio di amministrazione straordinario di Astaldi, il colosso delle costruzioni finito in difficoltà. Secondo quanto si apprende, nella mattinata di venerdì l’azienda di Paolo Astaldi annuncerà l’iter per accedere al concordato in bianco (qui l’anticipazione del Sole 24 Ore).

Si tratta di una procedura concorsuale per mettere in sicurezza la società. Assistita dall’avvocato Franco Gianni, Astaldi presenterà al Tribunale una domanda di ammissione a un concordato prenotativo. Un perito nominato dalla società dovrà presentare una relazione aggiornata sulla situazione economico -finanziaria.

Se il Tribunale, come pare probabile, accetterà la domanda, Astaldi avrà 120 giorni di tempo per presentare un piano di salvataggio, mentre i creditori saranno “congelati”. Tra i creditori ci sono anche i possessori di un bond da 700 milioni in scadenza nel 2020.