Leonardo, in Borsa pesa anche la gara TX persa negli Usa

S. N.venerdì 28 settembre 2018 finanzareport.it
L’appalto miliardario per gli addestratori dell’Air Force va all’americana Boeing con Saab

Leonardo sotto pressione in Borsa scontando sia l’intonazione generale negativa sia dopo la gara persa negli Stati Uniti per 352 nuovi arei addestratori dell’Air Force.

La notizia in realtà era attesa ed è arrivata nella notte: ad aggiudicarsi la gara TX da un valore di 9,2 miliardi di dollari è stata l’americana Boeing in cordata con Saab, mentre Leonardo correva da sola.

La notizia era comunque attesa, soprattutto perché Leonardo non poteva vantare un alleato negli Usa, benché schierasse la sua divisione americana, Drs Technologies. Il velivolo proposto era il modello T-100, basato sull’aereo da addestramento M-346. Fuori dalla gara TX anche la Lockheed Martin che correva assieme alla coreana Kai.

Sempre nella tarda serata di ieri il cda di Leonardo ha comunicato alcuni importanti provvedimenti di riorganizzazione che prevedono fra l’altro la costituzione di una divisione Cyber Security.

Alle ore 10,54 il titolo dell’ex Finmeccanica cede il 3,81% 10,355 euro contro il -2,54% del Ftse Mib.