Banche: chi vince al risiko (Mi.Fi.)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Alcuni segnali fanno pensare che sia in arrivo una profonda trasformazione per il settore bancario europeo. I tempi non sono ancora del tutto maturi, perché per quest’anno e parte del prossimo le banche saranno impegnate a fare i compiti in casa propria: alcuni istituti continueranno lo smaltimento dei crediti deteriorati, altri la riduzione dei titoli illiquidi in portafoglio. 

Ma questi mesi, si legge su Milano Finanza, saranno comunque importanti per capire come si posizioneranno le banche prima della stagione delle acquisizioni, che molti operatori immaginano per fine 2019-inizio 2020. Allora si potrebbe ripetere quanto visto nel 2007, subito prima della crisi, quando Santander, Fortis e Rbs si sono spartiti Abn Amro per oltre 70 miliardi di euro. Proprio in questi giorni uno dei banchieri d’affari protagonisti di quell’operazione per conto di Merrill Lynch, Andrea Orcel, è stato nominato al vertice di Santander. Perciò molti hanno pensato che anche la prima banca spagnola si stia preparando alle acquisizioni. Santander può farlo da una posizione di forza, visto che è uno dei gruppi oggi a maggiore capitalizzazione in Europa (70 miliardi di euro). In tutti i Paesi però le banche stanno studiando le mosse future. 

red/fch 

 

(END) Dow Jones Newswires

October 01, 2018 02:13 ET (06:13 GMT)