Banco Bpm, crescono timori analisti su impatto spread

S.N. finanzareport.it 1.10.18 – 11.07

Il titolo resta sotto pressione in Borsa nonostante il rimbalzo generalizzato che interessa anche il comparto bancario


Banco Bpm resta sotto pressione in Borsa nonostante il rimbalzo generalizzato che interessa anche il comparto bancario.

Il titolo, che era già stato il più colpito dalle vendite venerdì scorso (-9,4%), è finito sotto la lente degli analisti che temono un impatto dello spread peggiore del previsto per la banca lombardo-veneta. 

E lo spread si allarga ancora stamani, seppure di poco, portandosi sopra 270 punti con un rendimento del decennale italiano al 3,2%. 

Un report odierno di Citigroup ha tagliato la raccomandazione su Banco Bpm da buy a neutral, assieme ai rating di Unicredit, Intesa Sanpaolo, Bper e Ubi, citando appunto il possibile impatto dello spread.

A sua volta Mediobanca ha inserito Banco Bpm nel suo portafoglio long/short puntando sul titolo al ribasso, osservando come l’aumento dello spread andrà a erodere il capitale dell’istituto. 

Uno studio di Equita Sim indicava già nei giorni scorsi come la banca guidata da Giuseppe Castagna sia una delle più fragili in termini di Cet1, di fronte al rischio di una ulteriore risalita del differenziale tra Btp e Bund. 

Alle ore 11,07 Banco Bpm segna a Piazza Affari un -0,75% a 2,107 euro con il Ftse Italia Banche a +0,95% e il Ftse Mib in rialzo di oltre 1 punto percentuale.