E’ fatta, Banca sviluppo Tuscia nella Popolare del Lazio

tusciaweb.eu  1.10.18

Approvata l’integrazione – L’istituto viterbese verrà rilanciato con aumenti di capitale di oltre 25 milioni di euro nei prossimi cinque anni – Il vicepresidente Francesco Bastianelli: “Un’occasione di crescita”

Viterbo - Banca Sviluppo Tuscia

Viterbo – È fatta. Banca Sviluppo Tuscia è nella Popolare del Lazio.

I due istituti di credito definiscono un “successo l’adesione all’operazione per l’integrazione di Banca Sviluppo Tuscia nel gruppo Popolare del Lazio”. E ieri l’assemblea dei soci ha approvato l’integrazione. L’istituto di credito viterbese è, di fatto, nel gruppo Popolare del Lazio che ha il controllo di Sviluppo Tuscia e che nei prossimi cinque anni la rilancerà con aumenti di capitale di oltre venticinque milioni di euro.

“All’offerta di scambio – fanno sapere i due istituti – hanno aderito 518 azionisti (su 800, ndr) di Banca Sviluppo Tuscia, portatori di 10mila 83 azioni, con un’adesione del 67,31% delle azioni in circolazione. È stata così superata la percentuale del 66,7% del capitale sociale, soglia che, come rappresentato nell’offerta vincolante, determina un corrispettivo per i soci Banca Sviluppo Tuscia aderenti di dodici azioni della Banca Popolare del Lazio”.

In pratica, Banca Popolare del Lazio è titolare di più del 67% di Banca Sviluppo Tuscia. L’offerta infatti prevedeva “l’impegno di Banca Popolare Lazio ad acquistare un pacchetto azionario composto da almeno 7mila 491 azioni, che corrisponde al 51% del capitale sociale di Banca Tuscia, e in ogni caso non superiore a 10mila 487 azioni, che corrisponde al 70% del capitale sociale di Banca Tuscia”.

“L’operazione – commentano i due istituti – consentirà a Banca Popolare del Lazio di consolidare la presenza sul vivace e interessante territorio della Tuscia, preservando il marchio e lo spirito di fondazione di Banca Sviluppo Tuscia, sviluppando un modello di banca innovativa e moderna al servizio delle famiglie e della imprese locali”.

Francesco Bastianelli, vicepresidente dell’istituto viterbese, commenta: “Per Banca Sviluppo Tuscia è un’occasione di crescita. Essendo una spa, Banca Popolare del Lazio è il veicolo per entrare fortemente nel mercato. Banca Sviluppo Tuscia verrà rilanciata e diventerà una banca nuova, innovativa, moderna e tecnologica. Per chi nel 2014 l’ha costituita, è motivo d’orgoglio che il nome e il marchio di Banca Sviluppo Tuscia sia rilanciato a livello regionale e, speriamo, nazionale”.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...