JUNCKER AFFONDA L’EURO CON LA SUA DICHIARAZIONE DI STANOTTE ”DURI CON L’ITALIA”

politicamentescorretto.info 2.10.18

L’euro scende nel cambio contro il dollaro Usa in area 1,15 dollari per i timori sulla legge di bilancio dell’Italia che si estendono alla tenuta della moneta unica.

Bloomberg spiega sul suo sito che a pesare sarebbero le parole del presidente della commissione Bilancio alla Camera, Claudio Borghi, che ha detto che l’Italia avrebbe già risolto i problemi fiscali con una valuta propria. Attualmente l’euro è a 1,15265 sul biglietto verde. In realtà, sono entrati in azione i cosiddetti ”fondi cavalletta” asiatici e americani che speculano sui mercati, certamente favoriti non dalle dichiarazioni di Borghi, ma di Juncker che ieri sera in tarda ora ha dichiarato: ”Dobbiamo essere duri con l’Italia altrimenti l’euro è a rischio”. Parole accolte con gioia, dalla speculazione internazionale.

via Il Nord