Goldman improvvisamente diventa cauto sul credito al consumo, riduce gli obiettivi di prestito

Foto del profilo dell'utente Tyler Durden

Goldman Sachs è cresciuto con cautela nei confronti del credito al consumo, segnalando preoccupazione su quale sia il ciclo del credito. Secondo quanto riferito da Bloomberg , la banca ha tagliato il suo obiettivo di originare prestiti per la sua unità Marcus  , citando persone che hanno familiarità con la questione che ha richiesto l’anonimato. 

I leader di Goldman Sachs incluso il nuovo amministratore delegato David Solomon hanno fatto di Marcus un pilastro del loro piano per aumentare le entrate nel corso dei prossimi anni . L’unità è cresciuta rapidamente – prestando più di $ 4 miliardi in meno di due anni – facendo sorgere domande da parte di analisti e investitori su come il portafoglio si esibirà in una recessione quando più consumatori hanno difficoltà a ripagare il debito. – Bloomberg

Molti si sono chiesti se Goldman abbia operato troppo lontano al di fuori della sua timoneria, poiché Marcus “rappresenta una grande partenza” dalla banca di investimento e dalle attività commerciali tradizionali della banca. Nel frattempo, i dirigenti di Goldman si sono affidati alla nuova tecnologia per trasformare “prestiti personali non garantiti in un problema di matematica.

Goldman Sachs ha assunto Harit Talwar da Discover Financial Services nel 2015 per aiutare a costruire un business consumer digitale. Marcus ha iniziato a fare prestiti nel 2016 e quest’anno ha ampliato la sua attività di deposito nel Regno Unito. La società ha anche creato una divisione separata per le attività di prestito supervisionata da Stephen Scherr, che il mese scorso è stato nominato Chief Financial Officer di Goldman. – Bloomberg

E come riportato a maggio , questa matematica include i mutuatari con punteggi FICO inferiori a 660. Proprio così:  Goldman è ora un mutuante subprime in sé,  perché attraverso la sua banca al dettaglio, che raccoglie sia depositi che emette prestiti, i mutuatari subprime sono emersi come una delle basi client più importanti dell’hedge fund finanziato dalla FDIC che fino a 2 anni fa non aveva operazioni bancarie convenzionali al dettaglio.

Tuttavia, poiché il contributo di prop, flow e trading FICC – storicamente il pane e il burro di Goldman – è diminuito, i trilioni di liquidità della banca centrale hanno eliminato il rischio e la volatilità dai mercati, Goldman è stata costretta a trovare flussi di entrate alternativi. Di conseguenza, nell’ultimo anno e mezzo, Goldman ha creato un ramo di digital banking acquisito da GE Capital Bank.

Il piano di Goldman per Marcus era di incrementare i ricavi annuali di $ 5 miliardi entro il 2020, dopo diversi anni di crescita poco brillante delle sue attività principali. E qui sta il problema,  perché come ha riferito FT all’inizio di quest’anno ,  Goldman ha preso di mira i mutuatari più rischiosi, fornendo circa un quinto dei suoi prestiti a persone con punteggi di credito inferiori a 660 sulla scala FICO comunemente utilizzata; c’è un nome familiare per questo gruppo di mutuatari: “subprime”.

La crescita di Marcus, nel frattempo, è stata rapida tra la più bassa disoccupazione in quasi 50 anni, mentre il debito totale delle famiglie negli Stati Uniti ha raggiunto un record all’inizio di quest’anno secondo la Fed di New York. 

I prestiti personali sono cresciuti fino al record e sono la categoria di credito al consumo degli Stati Uniti in più rapida crescita, secondo i  dati  dell’ufficio di credito TransUnion. I saldi eccezionali ammontano a circa $ 125 miliardi . E molta della crescita arriva dalle aziende di fintech, che hanno generato oltre un terzo dei prestiti personali totali nel 2017 rispetto a meno dell’1% nel 2010. – Bloomberg

Sull’ultima richiesta di guadagni trimestrali di Goldman, il CFO Marty Chavez ha dichiarato che il tasso di perdita sul portafoglio prestiti di Marcus era di circa il 5%.

Il presidente Lloyd Blankfein, nel frattempo, ha fornito un indizio di giugno sull’improvvisa cautela della banca: se i clienti non si fidano dei prestiti non garantiti, Goldman perde la perdita. Non c’è casa da ritirare . 

La banca ha lavorato duramente su Marcus – anche assumendo un modello di Instagram ed ex concorrente “addio al nubilato”, Jojo Fletcher, come portavoce per l’impresa. 

Come abbiamo suggerito cinque mesi fa,  Goldman è diventata la compagnia che solo dieci anni fa non voleva altro che entrare nel dimenticatoio.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...