Consob, chi è il nome gradito alle istituzioni per il dopo Nava? Rumors

 startmag.it 25.10.18

Tra Consob e Bankitalia si vocifera di un nome gradito alle istituzioni per la successione ai vertici della Consob dopo il siluramento di Mario Nava.

Un nome dal profilo tecnico al quale – secondo i rumors che circolano anche al Tesoro – Movimento 5 Stelle e Lega stanno cercando di contrapporre altri candidati: da giorni sono emersi i nomi graditi a pentastellati e leghisti come, ad esempio, il magistrato Francesco Greco e l’economista Antonio Maria Rinaldi.

Ma in queste ore sta riscuotendo consensi nella dirigenza della Commissione che vigila sulla Borsa e le società quotate l’eventualità della nomina di Magda Bianco, economista, per anni al servizio studi della Banca d’Italia e ora consigliere alla presidenza della Repubblica con Sergio Mattarella per la politica economica,

Potranno e vorranno Luigi Di Maio e Matteo Salvini bocciare un candidato come Magda Bianco che avrebbe già l’ok del ministero dell’Economia retto da Giovanni Tria?

Ecco di seguito il curriculum di Bianco tratto dal sito della Banca d’Italia:

Nata a Bergamo il 2 ottobre 1960, si laurea con lode in Economia e commercio all’Università di Bergamo nel 1984. Ottiene un M.Sc. e poi un PhD in Economics presso la London School of Economics.

Entra in Banca d’Italia nel 1989, presso il Servizio Studi, dove lavora fino al 1999 presso gli Uffici Analisi Settoriale e Territoriale e poi Flussi e Strutture Finanziari (di cui è titolare dal 1997). Dal 1999 presso l’Ufficio Diritto dell’economia, nel 2007 diviene titolare della Divisione Economia e diritto, di nuovo nel Servizio Studi di struttura economica e finanziaria.

Si è occupata della struttura industriale italiana, di regolamentazione dei mercati, corporate governance e diritto societario, diritto fallimentare, giustizia civile, donne ed economia. Su questi temi ha pubblicato diversi articoli e coordinato progetti di ricerca.

È stata consigliere economico del Ministro della giustizia (nel 2012-2013) e consulente economico e finanziario del Ministero (dal 2013). È research associate dello European Corporate Governance Institute, membro del Comitato per la Corporate Governance dell’OCSE e del comitato direttivo della Società Italiana di Diritto ed Economia.

È membro della Commissione Pari Opportunità della Banca d’Italia.

Dal 27 gennaio 2014 è Titolare del Servizio Tutela dei clienti e antiriciclaggio.