Ieo: Cda il 29, ma il progetto di Del Vecchio non c’è (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Leonardo Del Vecchio e Francesco Milleri non potranno presentare ufficialmente il loro faraonico progetto di sviluppo dello Ieo perché non è all’ordine del giorno del cda dell’Istituto europeo di oncologia, convocato per il pomeriggio di lunedì 29 ottobre. 

Il board, presieduto da Carlo Cimbri, scrive MF, sarà esclusivamente ordinario, dedicato alla valutazione della gestione del polo medico-scientifico guidato dall’ad Mauro Melis. Che i piani del patron di Luxottica e del suo fidato braccio destro Milleri fossero finiti nel congelatore lo si era capito nei giorni scorsi quando, come riferito da MF-Milano Finanza due giorni fa, i soci storici dello Ieo, vale a dire Mediobanca (25,63%), UnipolSai (14,37%), Intesa Sanpaolo (7,37%), Pirelli (6,06%) e Generali (5,84%), hanno bocciato il progetto della Fondazione Del Vecchio, che prevedeva di trasformare lo stesso Ieo in fondazione e di donare poi 500 milioni per lo sviluppo. 

Il fatto che questo piano non venga presentato e valutato dal cda fa sì che non si possano discutere neppure le modalità di cambiamento della governance ipotizzate da Del Vecchio e Milleri. Resta quindi inalterato lo statuto che prevede un tetto massimo alla singola partecipazione (30%) e il diritto di prelazione in caso di vendita di partecipazioni da parte degli azionisti. A questo punto il pallino è in mano Del Vecchio che, assistito dall’avvocato Sergio Erede, dovrà valutare il da farsi. 

red/fch 

 

(END) Dow Jones Newswires

October 25, 2018 02:26 ET (06:26 GMT)