ALITALIA, GUZZETTI: CDP NON DEVE METTERCI UN EURO. LUFTHANSA: DISPONIBILI MA NON CON IL GOVERNO

Rainews.it 30.10.18

Le Fondazioni socie di minoranza di Cassa Depositi e Prestiti ribadiscono la loro contrarietà a un intervento di Cdp in Alitalia. “L’ho detto e lo ripeto, è diventato un ritornello e sul punto siamo rigidissimi: in Alitalia la Cdp non deve mettere un euro per nessuna ragione”, assicura il presidente dell’Acri, Giuseppe Guzzetti, a margine della presentazione del rapporto sul Risparmio. “Siccome sono votazioni con maggioranze qualificate – ha aggiunto Guzzetti – il sistema delle Fondazioni mi ha già dato mandato di dire che noi non voteremo investimenti in Alitalia”. In Cassa depositi e prestiti le Fondazioni possiedono il 15,9% del capitale.

Guzzetti: mi fido di vertici Cassa, non servirà il nostro voto
“Il nuovo presidente (Tononi, ndr) e l’amministratore delegato (Palermo, ndr) ci danno garanzie che tuteleranno i risparmi degli italiani senza costringerci a voti”, aggiunge Guzzetti. Il riferimento al voto è al potere di veto che hanno le Fondazioni sulle decisioni strategiche di Cassa grazie all’alto quorum messo in statuto per tali decisioni.

Lufthansa: partnership possibile ma senza governo azionista
Una partnership con Alitalia “è ancora possibile” ma Lufthansa “non ha in programma di investire nella compagnia insieme al governo” italiano. Lo afferma, secondo quanto riferisce Bloomberg, la compagnia aerea tedesca, che ha presentato oggi i conti trimestrali. Lufthansa “non è interessata” a investire insieme al governo italiano in una compagnia aerea in ristrutturazione, ha detto il ceo di Lufthansa, Carsten Sphor, in conference call con gli analisti.