B.Carige: rebus rilancio e quota di controllo (Messaggero)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Carige resta a galla grazie alla ciambella di sistema delle banche che ha salvato l’istituto dalla deriva anche per il 

dietrofront dei soci forti, a cominciare da Vittorio Malacalza, primo azionista con il 27,5%, più volte protagonista di ripensamenti repentini. Lo scrive Il Messaggero aggiungendo che la presa di distanze dell’imprenditore ligure, che in una lettera al presidente Pietro Modiano l’avrebbe motivata per mancanza di informazioni, sarebbe stato stigmatizzata ieri, all’ora di pranzo, nel corso del comitato di gestione dello Schema Volontario al quale è arrivata la richiesta di intervento da parte del cda di Carige. 

La riunione è durata oltre tre ore, più del previsto. Tutti presenti, i 12 membri e i tre del collegio sindacale (di persona o videocollegati) avrebbero posto al presidente Salvatore Maccarone e al d.g. Giuseppe 

Boccuzzi molte domande sulle tecnicalità dell’operazione che è stato deciso di proporre all’assemblea dello Schema convocata per il 30 novembre. La forte moral suasion di Bankitalia e del governo per 

persuadere gli istituti ha comunque sortito l’effetto desiderato. Ma fino a quella data i vertici dovranno completare l’istruttoria su alcuni punti-chiave. Già entro questa settimana dovranno essere fornite le prime risposte. La questione più spinosa è quella descritta dall’art. 48 dello statuto: “Gli interventi possono essere effettuati a condizione che non comportino l’assunzione, in via diretta o indiretta, del controllo”. Più di un consigliere ha evidenziato che, stante la capitalizzazione attuale di Carige di 206 milioni, l’esborso di 320 milioni comporta l’acquisto di una partecipazione largamente maggioritaria. 

Poi, l’intervento deve essere “precoce” quando “sussistano concrete prospettive di risanamento della banca, sulla base di piani di ristrutturazione efficaci e credibili”. Boccuzzi ha avuto l’incarico di predisporre un nuovo piano industriale, visto che l’ultimo è di settembre 2017. Il momento della verità sarà l’assemblea di fine mese, atteso che entro il 1* dicembre vanno versati i soldi nel patrimonio Carige. 

pev 

 

(END) Dow Jones Newswires

November 13, 2018 02:25 ET (07:25 GMT)