Tim, ecco come Elliott ha silurato Genish. Fatti e indiscrezioni

  startmag.it 13.11.18

Ribaltone ai vertici di Tim.

Il consiglio di amministrazione ha revocato tutte le deleghe all’amministratore delegato Amos Genish.

Ecco il comunicato di Tim di poco fa:

Il consiglio di amministrazione di TIM, riunitosi in data odierna, ha revocato con decisione assunta a maggioranza e con effetto immediato tutte le deleghe conferite al consigliere Amos Genish e ha dato mandato al Presidente di finalizzare ulteriori adempimenti in relazione al rapporto di lavoro in essere con lo stesso. In conformità al piano di successione degli amministratori esecutivi adottato da TIM, le deleghe revocate al consigliere Amos Genish sono state provvisoriamente assegnate al presidente del consiglio di amministrazione. È stata convocata una nuova riunione del consiglio di amministrazione per il giorno 18 novembre 2018 al fine di provvedere alla nomina di un nuovo amministratore delegato“.

Le tensioni sull’operato del capo azienda tra Vivendi – che aveva nominato Genish – ed Elliott che aveva confermato l’amministratore delegato nelle ultime settimane si sono acuite.

Fino a giungere ieri a una dichiarazione di Genish ostile nei confronti del piano del governo per una rete unitaria.

Una presa di posizione di fatto pro Vivendi e anti Elliott: infatti il fondo americano sul dossier è più allineato con gli auspici dell’esecutivo.

Ma lo scorporo della rete non è stato l’unico motivo di fibrillazione in casa di Tim su Genish.

Anche sui dossier Persidera e Sparkle le contrapposizioni fra i due azionisti sono state evidenti, come raccontato da Start Magazine nei giorni scorsi.

(articolo aggiornato alle ore 9,30)

GLI APPROFONDIMENTI SI START MAGAZINE SUL TIM

COME GENISH AVEVA BISTRATTATO IL PIANO DEL GOVERNO SULLA RETE

ECCO IL PROGETTO DEL GOVERNO PER UNA RETE UNICA ANTI-ORANGE

RETE, PERSIDERA, SPARKLE. ECCO TUTTI I DOSSIER CHE DIVIDONO VIVENDI ED ELLIOTT. E IL RUOLO DI GENISH