Abi: Sabatini, il settore finanziario ha contribuito al rallentamento

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Le regole troppo stringenti nelle banche e nei servizi finanziari possono aver contribuito a rallentare le economie europee, quella italiana compresa. 

Ne è convinto Giovanni Sabatini, direttore generale dell’Abi, e lo ha ribadito al seminario annuale di Ravenna dell’associazione. 

“L’economia americana – ha detto Sabatini – cresce in maniera più veloce, più costante rispetto all’economia europea. Anzi, in questa fase siamo in una fase di rallentamento. Questa differenza di andamento fra le due economie dovrebbe far riflettere per domandarsi se in questo contesto anche il quadro della legislazione del settore finanziario non abbia contribuito a una minore crescita”. 

Per Sabatini le analisi che l’Abi aveva fatto su Basilea II e mezzo e Basilea 3 erano di un impatto molto più rilevante rispetto a quelle fatte dal Comitato di Basilea e da altre istituzioni regolamentari. “C’è un tema di fondo – ha continuato Sabatini – ovvero ripensare a quello che è stato fatto e Draghi ci ha dato una lettura più razionale sul fatto che potremmo trovarci dinanzi a una fase di rallentamento non strutturale e che quindi comunque le valutazioni della Bce continuano a essere positive sui trend di crescita” . 

dc 

 

(END) Dow Jones Newswires

November 19, 2018 02:06 ET (07:06 GMT)