Unicredit: il piano B di Mustier (Sole)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Da qualche settimana circola un piano riservato, probabilmente di una banca d’affari, che è stato esaminato dai vertici di Unicredit. Lo scrive Il Sole 24 ore spiegando che l’ipotesi è una scissione: da una parte le attività italiane, dall’altra quelle estere (Germania, Austria, Centro Est Europa, Turchia, Russia), con la creazione di un polo con sede in Germania. 

Interpellato, spiega il quotidiano, l’istituto ha risposto con un no comment, ricordando che l’orizzonte del piano al 2019 è all’insegna dei “One Bank” e che con il terzo trimestre ogni società del gruppo dovrà diventare autofinanziata. 

Per ora, prosegue il giornale, l’ipotesi sarebbe una sorta di piano B che Unicredit sta valutando nell’interesse degli azionisti, per oltre l’80% investitori istituzionali (in gran parte esteri). Il punto di partenza è la constatazione di quanto il rischio Italia pesi sul gruppo. 

vs 

 

(END) Dow Jones Newswires

November 21, 2018 03:14 ET (08:14 GMT)