Intesa Sanpaolo: Torino sostiene Gros-Pietro (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Il confronto tra i grandi azionisti di Intesa Sanpaolo entra nel vivo in vista del rinnovo del board, una dialettica fisiologica per una banca dove il peso delle fondazioni è ancora molto significativo. La casella più delicata è quella della presidente, per la quale al momento si confrontano punti di vista differenti. 

Se a Milano si ragiona su diverse ipotesi ancora in fase di maturazione, scrive MF, a Torino prevale la linea della continuità. La Compagnia di Sanpaolo (primo azionista di Intesa al 6,79%) vuole infatti la conferma di Gian Maria Gros-Pietro che viene al momento considerata l’unica ipotesi sul tavolo. Al punto che la fondazione guidata da Francesco Profumo non ha ritenuto necessario selezionare un head hunter, come inizialmente si era ventilato, ritenendo il percorso ormai tracciato. Mancano comunque oltre tre mesi a marzo (scadenza plausibile per la presentazione della lista di maggioranza) e la partita sulle candidature si è appena aperta. 

Profumo e la vicepresidente Licia Mattioli hanno del resto ricevuto dal comitato di gestione la delega a trattare la delicata materia con gli altri soci, Cariplo in primis. Lo stesso Profumo ieri ha preferito non sbilanciarsi eccessivamente sul tema: «I tempi sono ancora lunghi e avremo tempo di ragionare nei prossimi mesi», ha spiegato il banchiere che ha scelto di non parlare dei contatti in corso con le altre fondazioni. 

red/fch 

 

(END) Dow Jones Newswires

November 22, 2018 02:13 ET (07:13 GMT)