Incontro al Mef del 27 con soci banche, Alfredo Belluco per Confedercontribuenti: Villarosa e Bitonci pensino anche ai 112.000 presunti debitori di SGA a sofferenza dopo crac BPVi e Veneto Banca

Giovanni Coviello (Direttore responsabile VicenzaPiù) 26.11.18

ArticleImage

Alfredo Belluco, presidente diConfedercontribuenti Triveneto e vice presidente a livello nazionale dell’associazione di tutela dei contribuenti e noto anche ai nostri lettori per la rubrica di informazione “Debiti o crediti?” sull’usura e sui crediti a sofferenza, ci prega di pubblicare la lettera appello da lui inviata oggi ai sottosegretari del Mef, Alessio Villarosa (M5S) e Massimo Bitonci (Lega), proprio sugli effetti devastanti che potrebbe avere su 112.000 soggetti, tra persone  e piccoli imprenditori, la gestione attuale da parte di Sga degli Npl di ex soci e clienti di Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca travolti dal loro crac.

Ecco la lettera che sottoponiamo anche noi all’attenzione di chi si sta occupando di affrontare al meglio il dramma dei 210.000 risparmiatori azzerati da quelle banche i cui rappresentanti nella Cabina di regia verranno ricevuti domani, martedì 27 novembre, a Roma.

Al Sottosegretario di Stato per l’Economia e le finanze
dott. Alessio Mattia Villarosa

Al Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Economia e delle finanze
On. Massimo Bitonci

Casalserugo (PD), 26 novembre 2018

Prendiamo atto che l’incontro di domani 27 novembre, come comunicatoci dal sig. Patrizio Miatello, per vostra scelta politica, non potrà avere all’ordine del giorno il tema dei risparmiatori diventati debitori, delle fallite Banca Popolare di Vicenza e Veneto Banca. Si tratta di 112 mila posizioni, di cui 25 mila aziende e 21.054 sotto i 100 mila euro, per 18,9 miliardi di euro, che devono essere esaminate una per una, in quanto una moltitudine sono state oggetto di vere e proprie truffe ed altri gravi illeciti civili e penali. La SGA SPA, di proprietà dello Stato al 100%, che ha in mano la gestione di tale imponente mole di presunte posizioni debitorie, non può mandare in esecuzione più che probabili crediti illeciti, come quello di Maria Goretta Rancan e suo marito, che sono stati truffati 2 volte dai funzionari della Banca Popolare di Vicenza. Ne va del futuro del nostro amato Veneto, del Nord Est e di tutta la nazione. Cordiali saluti e ossequi.

Confedercontribuenti Veneto

Alfredo Belluco
Presidente Triveneto e Vicepresidente nazionale