Rialzo spread, impatto su capitale banche, rischio stop investimenti – Castagna, Maioli

it.reuters.com 28.11.18

ROMA, 28 novembre (Reuters) – A causa del rialzo dello spread fra i titoli di Stato italiani e tedeschi, le banche oggi devono sostenere impatti sul capitale e c’è il rischio che, in questa fase di incertezza, si fermino anche gli investimenti.

E’ quanto sostengono l’AD di Banco Bpm Giuseppe Castagna e il responsabile per l’Italia di Credit Agricole , Giampiero Maioli.

“Tante banche devono sostenere miliardi di impatto di perdita di capitale a causa dello spread, non per problemi economici che oggi non esistono in Italia, ma per una scelta (politica, ndr) molto forte prima con voci su uscita dall’euro poi con tira-molla su numeri deficit”, ha detto Castagna.

“Finiamo per non poterci permettere operazioni di derisking e funding con tassi così alti, che si ripercuotono poi su imprese e clientela, con buona pace di qualche sottosegretario che dice che non vi sono effetti su mutui”.

Secondo Maioli, “oggi i fondamentali sono solidi ma la credibilità del sistema minata. La situazione è momentanea e passeggera qualora il governo confermerà senza se e senza ma di voler stare in Ue e nell’euro. Il rischio è che in questa incertezza tutti smettano di investire, sia investitori internazionali che imprese italiane, con effetti pesantissimi sul Pil”.