Bce: lancia allarme su rischi mercato (MF)

Fonte: MF Dow Jones (Italiano)

Sul settore finanziario si addensano nubi legate ai rischi di mercato. Secondo l’ultimo rapporto Bce sulla stabilità finanziaria, per i prossimi due anni «il pericolo più rilevante deriva dalla possibilità di un aumento disordinato dei premi al rischio globali». Le altre preoccupazioni riguardano la sostenibilità del debito (a cominciare da quello italiano, su cui pesa lo scontro sulla manovra tra Roma e Bruxelles), la redditività delle banche e la liquidità dei fondi di investimento. Questi quattro elementi potrebbero intrecciarsi tra loro. 

I rischi di mercato, scrive MF, finora sono stati spesso messi in secondo piano rispetto a quelli di credito. Ma ora lo scenario potrebbe colpire soprattutto le esposizioni della prima tipologia. La Bce vede possibili problemi nei Paesi emergenti legati all’aumento dei tassi negli Usa (anche se la Fed potrebbe rallentare il ritmo dei rialzi) e al rafforzamento del dollaro, che può scatenare effetti in alcuni Stati molto indebitati nella valuta americana. Un esempio è quanto visto recentemente in Turchia e Argentina. Non è escluso che in futuro possa andare peggio, come avvenuto nel 2013 con il cosiddetto «taper tantrum» innescato dalla Federal Reserve. Il contesto sarebbe aggravato da nuove tensioni commerciali e da un rallentamento dell’economia globale. Il tutto potrebbe portare all’esplosione di bolle in comparti dove le valutazioni sono alte rispetto ai fondamentali. Analoghe considerazioni sono state espresse anche dalla Fed. 

red/lab 

 

(END) Dow Jones Newswires

November 30, 2018 02:19 ET (07:19 GMT)