Carlo Cracco vittima delle femministe 2.0: ecco cosa è successo

informarexresistere.fr 4.12.18 Ilaria Paoletti

carlo cracco

Roma, 4 dic – Nuovo colpo a segno per le femministe 2.0: “vittima” dell’isteria generalizzata, stavolta, lo chef Carlo Cracco.

Durante l’ultima puntata di Hell’s Kitchen lo chef veneto si è complimentato con un concorrente, Rudy: “Era buonissimo!” ha esclamato genuinamente, rivolto al giovane cuoco, dopo aver apprezzato un piatto da lui cucinato.

Il ragazzo, comprensibilmente, si è commosso. Lo chef, infatti, è celebre per essere solitamente piuttosto severo.

Il commento di Carlo Cracco

A tale “eccesso” di sensibilità, Cracco ha commentato in studio: “Cosa fai, ti metti a piangere? Ma sembri un barboncino. Oh, ma sei un maschio…”

Tale reazione non è, come prevedibile, stata apprezzata dalle femministe del web, molto più impegnate in queste ridicole battaglie “di civiltà” che su altri fronti molto più utili alla causa delle donne.

Immediatamente lo chef è stato accusato di maschilismo e di insensibilità: “Un uomo che piange non è meno un uomo di altri” è uno dei commenti che si legge sul web.

Quindi anche una frase colloquiale come quella pronunciata dal cuoco stellato sarebbe sintomo irrevocabile di una guerra tra sessi senza requie.

Ti potrebbe interessare anche: Università Sapienza: femministe pro aborto aggrediscono studenti pacifici

Inutile dire che le critiche nei confronti dello chef/star sono eccessive. Come riporta il quotidiano La VeritàCracco ha solo inviato il concorrente Rudy a “un po’ di compostezza” e  “ha sostenuto un principio maschile: il senso del limite”.

Ma già sostenere che esistano principi “maschili” e principi “femminili” è l’inizio di una nuova guerra in questo scontro di “inciviltà”.

Fonte: IL PRIMATO NAZIONALE – Titolo originale: Nuovo “colpo” delle femministe 2.0: questa volta la vittima è Carlo Cracco