Il “Tutto Bubble” è spuntato

zerohedg.com 8.12.18

Scritto da Chris Martenson tramite PeakProsperity,

Ora che il cartello del mondo bancario centrale sta prendendo una lunga pausa da stampare e consegnare il denaro alla élite facoltosa, la raccolta di bolle dei prezzi delle attività annidate all’interno di  Everything Bubble  sta iniziando a scoppiare. 

Il cartello (in particolare la BCE e la Fed) spera di poter sgonfiare dolcemente queste bolle che ha creato, ma questa è una fantasia. Le bolle scoppiano sempre male; è la loro natura a farlo. La sofferenza economica e la miseria accompagnano sempre la loro fine.

Si dice che “ogni bolla è alla ricerca di una spilla”. La storia mostra certamente che riescono sempre a trovarne una.

La storia mostra anche che dopo la foratura, gli esperti sono ossessionati da quale preciso perno lo ha innescato, come se ciò fosse importante. Non lo fa, perché “causa” di uno scoppio di una bolla può essere  qualsiasi cosa . Può essere un commento ribelle di un ministro delle finanze, altrimenti innocuo in qualsiasi altro momento, che spaventa un mercato obbligazionario europeo critico esattamente nel momento giusto (sbagliato?), Innescando una cascata in fuga.

Oppure potrebbe essere la bancarotta di routine di una piccola azienda che espone inaspettatamente una controparte sotto copertura, scatenando così una reazione a catena attraverso il mercato delle obbligazioni societarie prima che il contagio si diffonda rapidamente in altri elementi chiave del sistema finanziario. 

O forse sarà il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ad  arrestare un dirigente di tecnologia cinese con  accuse torbide e di vasta portata per intimidire un alleato nell’accettare che le sanzioni unilaterali degli Stati Uniti devono essere rispettate da tutti, indipendentemente dalla sovranità.

Com’è stato che la famosa bolla del bulbo di tulipano è finita in rovina nel 1600? Nessuno conosce il momento esatto o il grilletto. Ma possiamo facilmente immaginare che in un pub olandese nella fatidica notte del 3 febbraio 1637, un offerente sul più ambito di tutte le lampadine, il Semper Augustus, ebbe un mal di stomaco e fece una breve smorfia quando fu colpito da uno scroscio di gas:

Interpretando questa faccia come un disgusto per il prezzo dell’offerta iniziale, la folla riunita potrebbe aver improvvisamente realizzato l’assurdità di pagare così tanto (abbastanza per vestire e nutrire una famiglia per più di mezza vita) per un fiore non cresciuto. Le offerte sono state tirate, e il resto è storia.

Il punto è: non importa davvero quale sia effettivamente il pin. Il grilletto fatale è spesso qualcosa di completamente inaspettato e impossibile da prevedere. Quindi essere ossessionato da ciò che finirà la Bubble Tutto è una commissione da pazzi.

Piuttosto che il “perno”, ciò che è importante focalizzare è il “pop” – quali saranno le conseguenze. La durata e l’altezza di una bolla sono direttamente correlate alla portata della distruzione che scoppierà, così come il numero di classi di attività che vengono catturate nella mania.

È molto più saggio dedicare il nostro tempo a concentrarsi su dove si verificherà il danno, a quale percorso è più probabile che si verifichi e a quanto gravi saranno le perdite – in modo che possiamo posizionarci di conseguenza in anticipo per la sicurezza e, per di più avventuroso, profitto.

Non abbiamo mai visto nulla di simile all’attuale bolla in cui siamo. Scorte, obbligazioni, proprietà immobiliari, belle arti, il tuo nome: quasi tutto è stato gonfiato ai massimi storici. Quando scoppia questa bolla tutto, il dolore sarà calamitoso.

E sembra sempre più che il “pop” abbia suonato.

Avidità e paura

Ogni bolla richiede due input essenziali per alimentare la sua ascesa:

  1. una storia avvincente
  2. credito ampio

Se uno dei due manca, nessuna bolla.

Le bolle di prezzo non sono un fenomeno finanziario, ma piuttosto dei costrutti psicologici nati e nutriti nel tronco del cervello umano. Avidità e paura – questo è ciò che guida le bolle.

Avidità durante la salita e poi paura durante la discesa. Ma nessuno dei due ha molta influenza senza un filo allettante e un sacco di credito facile.

Tentativo di sostituire il ciclo economico con un ciclo di credito

Nella loro ricerca di potere e gloria (e accompagnati da una curva di apprendimento piatta), le banche centrali del mondo stanno ora perseguendo il loro terzo tentativo, il più grande e il più insoddisfatto, di sconfiggere il ciclo economico sostituendolo con un ciclo creditizio. Il fatto che i precedenti due cicli di credito siano esplosi in modo spettacolare non sembra scoraggiarli minimamente.

Un lieve rallentamento del ciclo economico nel 1994 è stato combattuto con una mareggiata di nuovi crediti sotto Greenspan. Questo alla fine ha provocato il crash di Dot Com Bubble del 2000, ma la lezione è andata perduta. 

Invece la Fed ha concluso che l’idea era solida, ma semplicemente non è stata presa abbastanza lontano. La squadra di cheerleading d’elite, capitanata da Paul Krugman, sostenne pienamente un raddoppio, e i media seguirono senza discutere il programma.

Così Greenspan e Bernanke hanno creato la Housing Bubble 1.0 offrendo ai mercati del credito del mondo un prezzo del denaro così basso da non poter essere rifiutato. L’abitazione era la storia, e la Fed ha fornito il credito. Come previsto da pochi pochi, tutto è esploso in modo spettacolare nel 2008. E nessuna lezione costruttiva è stata tratta da quell’esperienza.

Con la copertura aerea politica per “salvare il sistema” (dai problemi che ha creato!), Bernanke, Yellen, Kuroda e Draghi hanno poi guidato la piega della banca centrale più aggressiva e coordinata in tutta la storia umana.

Sono stati stampati $ trilioni e $ trilioni, e molte volte tale somma è stata sfruttata e prestata attraverso gli universi bancari e finanziari speculativi:

Fonte )

Se non riesci a vedere chiaramente come la tabella qui sopra spiega l’enorme inflazione dei prezzi negli ultimi anni in azioni, obbligazioni e immobili, non avrai alcuna possibilità di capire cosa accadrà dopo. Buona fortuna a tutti coloro che scelgono di evitare di prestare attenzione a queste informazioni critiche; ne avrai tanto bisogno.

Prestare attenzione o no, qui siamo tutti; bloccato insieme in un mondo inondato di credito. $ 250 trilioni di debiti. 4 volte l’importo in passività non finanziate. E una quantità incredibilmente imponente di derivati ​​finanziari ingarbugliati all’incirca delle stesse dimensioni di  entrambi  i debiti e le passività messi insieme.

L’avidità è ora finita

Tutto quel merito doveva andare da qualche parte. E lo ha fatto.

L’arte rara portava prezzi da record. Così come le proprietà dei trofei di fascia alta in tutto il mondo. Auto rare e grandi pietre preziose hanno comandato i prezzi più alti mai visti. Le azioni sono state offerte a ridicoli multipli di Price / Earnings. E l’Housing Bubble 2.0 è tornato a molte metropolitane in tutto il mondo – l’alloggio non è mai stato più inaccessibile a più persone di quanto lo sia ora.

Puoi sentirlo? Quanto l’avidità sta ora lasciando il posto alla paura? 

Certo, probabilmente conosci persone che sono appese agli slogan di marketing di Wall Street (“Compra i tuffi … aspetta … non farti prendere dal panico … gli investitori di successo non vendono in debolezza, ne comprano di più!”). Ma l’atmosfera della festa è finita. 

Basta chiedere a chiunque abbia acquistato una casa a Seattle a giugno (ora in  calo dell’11% ). O scorte FAANG a luglio (in calo del 20% +). O criptovaluta a gennaio (in calo dell’80% +).

Abbiamo registrato una maggiore volatilità al ribasso sui mercati finanziari quest’anno rispetto a tutto il 2012-2017.

Fino a quando ea meno che le banche centrali non invertano il loro attuale corso di irrigidimento, tutto è diretto verso il basso.

E intendo  tutto .

Quanto sarà cattivo? Onestamente, dannatamente male. Peggio del 2000 e peggio del 2008.

Il ciclo del credito è molto più grande questa volta.

È l’airgap tra le linee del valore aggiunto economico (EVA) sotto e le cime spinate sopra che definisce l’entità del dolore coinvolto nello svolgimento. Questo grafico mostra chiaramente che la resa dei conti sarà su una scala mai sperimentata prima.

Questo è il motivo per cui il nostro consiglio continua a proteggere i tuoi soldi, a sviluppare  tutte le 8 forme  di resilienza (in particolare emotiva) e a prepararsi a essere una fonte di sostegno per i vicini e le persone care sconvolte dalla shell.

Il “Big One” è qui

La recente volatilità del mercato è solo l’inizio del declino.

Ci saranno molte partenze e fermate lungo la strada, ma presto sarà uno shock che sveglia le persone e le spaventa male.

Forse sarà un altro fallimento istituzionale come Lehman Brothers. O forse un default sovrano. O anche un fallimento della banca centrale (sì, sto guardando  voi  Banca nazionale svizzera!).

Solo “stampare meno” sta causando l’inciampamento dei principali indici azionari, mentre si immergono i mercati emergenti periferici in territorio di mercato orso. 

Cosa succederà quando il cartello delle banche centrali è in modalità “prelievo di denaro” netto? I mercati in bilico di oggi saranno capaci di resistere a quel vento contrario?

Non dovremo aspettare molto per scoprirlo. Dovremmo raggiungere questo traguardo nel prossimo trimestre.

Per ora, la Fed e la BCE mancano del capitale politico per riprendere la stampa in qualunque momento presto. La Banca del Giappone non ha i muscoli per raccogliere qualcosa di più che un temporaneo dosso sulla velocità. E la Cina ha sempre meno motivazione per aiutare le élite finanziarie degli Stati Uniti salvando i loro mercati per loro. Inoltre, le autorità cinesi hanno le loro massicce bolle collassanti con cui fare i conti adesso.

E per aggiungere la beffa al danno, gli indicatori della recessione si stanno accumulando sempre più velocemente. Il 2019 sembra essere l’anno in cui i licenziamenti di massa sono tornati. In tal caso, il conseguente rallentamento della spesa dei consumatori non aiuterà certo le cose.

In questo contesto, in che misura i mercati potrebbero scendere dai loro prezzi attuali? Facilmente dal 30% al 50%. E questo se siamo fortunati.

Nella  parte 2: cosa fare ora che il “The Big One” è qui , dettagliamo gli indicatori chiave per osservare più da vicino per tracciare il grande svolgimento in avanti, in modo da poter tenere testa agli eventi e aumentare le probabilità di posizionamento per sicurezza (e profitto).

Quelli di noi che hanno passato gli ultimi anni a guardare preoccupati mentre la Bubble Tutto è cresciuta,  questo  è il momento che ci aspettavamo. È ora di mettere in azione i piani di emergenza.


Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.