Il fantasma del futuro di Natale

zerohedge.com 30.12.18

Inserito da Chris Martenson di PeakProsperity.com

Qui nel breve periodo tra Natale e Capodanno, come scrittore, sono obbligato a dire cose felici e volentieri. Devo confessare che quest’anno non lo sento, quindi qui farò il minimo e tornerò ad essere un moccioso, perché è quello che i tempi richiedono.

Quindi, buon anno. Spero che tutto funzioni bene per te nel 2019.

Lì, con quello alle spalle, possiamo ora riportare la nostra attenzione sul vero stato del mondo, che sta peggiorando e peggiorando.

Per la maggior parte delle persone le cose saranno decisamente peggiori, non migliori, mentre le cose progrediscono lungo le loro attuali traiettorie. L’unico pianeta su cui dobbiamo vivere è stato ucciso dall’attività umana e dalla disattenzione grave, mentre economicamente la bolla del credito più grande e più sconsiderata in tutta la storia umana flirta con il tipo di improvviso disastro che segue poco dopo il fallimento di il proprio paracadute di riserva.

Come ho spesso ripetuto, vorrei davvero che questo non fosse il caso. Non ho un “gene bummer” che apprezza le cattive notizie, né mi piace essere “quel tipo” che dice ciò che nessuno vuole sentire. 

Molti di voi leggendo questo sanno esattamente di cosa sto parlando. Anche tu dovevi tenere le tue labbra chiuse per le feste per timore che le discordanti discorsi familiari e l’apertura di regali dimenticabili fatti a buon mercato venissero rovinati da qualsiasi discorso sulla ‘realtà’. Certo, tutti possono sussultare interiormente al sesto bourbon dello zio Jack e tollerare la buffoneria e l’imbarazzo sociale che sicuramente seguiranno perché “è solo una volta all’anno”.

Ma il collasso delle popolazioni di insetti, la perdita di specie, la diminuzione delle falde acquifere e il totale tradimento delle giovani generazioni da parte dei “vecchi” che gestiscono le politiche fiscali e monetarie del mondo non sono altrettanto facilmente liquidabili. Non c’è sollievo alla fine della giornata quando il problema si ripercuote a casa. 

Invece, queste molte situazioni si nascondono e si insinuano, ostinatamente come un raggio marcio nel seminterrato. Un adulto con un raggio problematico nel seminterrato si occupa di esso. Ma la persona immatura fa finta che il problema non esista, e poi rimprovera e svergogna chiunque lo raccolga.

Bene, per quelli di noi nel campo basato sulla realtà matura, possiamo indicare non una, ma molte dozzine di fasci marci nel seminterrato, e le pareti e il tetto. Quindi, le vacanze sono spesso più un peso per noi che un conforto.  “Perché, sì, Zia Karen, quella è una bella serie di sottobicchieri che hai dato a John” come pensi a te stesso “Mi chiedo se siano fatti di microplastiche pressate o foreste vergini?”

Per essere completamente chiari, deploro le decisioni che ci hanno portato a questo punto della storia. Ma eccoci qui.

Vorrei che la Federal Reserve, la BCE e il resto delle principali banche centrali del mondo non avessero stampato fino a 16 trilioni di dollari di denaro sottile e causato la più grande raccolta di bolle dei prezzi delle attività in tutta la storia. Mi auguro che gli Stati Uniti abbiano dato retta a Jimmy Carter negli anni ’70 e sviluppato una strategia energetica a lungo termine realizzabile e sensata. Mi auguro che quella popolazione di insetto che scompare non sia stata relegata nelle ultime pagine dei giornali più importanti, e che invece fossero frontali e centrali ogni giorno fino a quando non fossero state intraprese azioni responsabili. Vorrei che i risparmiatori, i pensionati e i giovani non fossero stati sacrificati sull’altare dei profitti bancari, in modo che l’oscenamente ricco potesse diventare ancora di più.

Ma non è così che sono andate le cose. Quindi ora dobbiamo solo trarne il meglio individualmente, qualunque cosa accada.

Due domande

Nel novembre del 2018, partecipai a un superbo evento serale del moderno poeta-storico Stephen Jenkinson, in cui pose al pubblico, per lo più, persone con i capelli grigi. Ha detto che ogni persona anziana deve essere pronta per il giorno in cui un giovane si avvicina a loro e pone loro due domande:

  1. Quando lo sapevi, e
  2. Cosa hai fatto al riguardo?

Quando hai saputo dei molti problemi e difficoltà che il nostro mondo deve affrontare oggi? Quando hai scoperto la perdita di specie, il picco del petrolio, le politiche distruttive generazionali dei tuoi pari e l’insostenibilità del nostro intero modello economico? 

E cosa hai fatto di tutto ciò? Hai apportato qualche cambiamento al tuo comportamento, o hai chiuso gli occhi e scivolato in una strategia di falsa speranza? Spero che “qualcuno” possa fare “qualcosa”? Hai combattuto per le cose in cui una volta credevi?

Queste non sono domande facili da affrontare, perché hanno tagliato dritto al nocciolo della questione. Mettono in discussione la nostra integrità e minacciano di esporre se ne abbiamo affatto.

Roba non facile, per essere sicuro.

Quindi, preparandomi a quello che accadrà, permettimi di fare da sostituto per quel futuro giovane e di essere quello che ti chiederà:

Quando lo sapevi?

E cosa hai fatto a riguardo?

Proiezione psicologica

La proiezione psicologica è un meccanismo di difesa in cui l’ego umano si difende dagli impulsi o dalle qualità inconsce (sia positive che negative) negando la loro esistenza in se stessi mentre li attribuisce agli altri.

Fonte )

Negli Stati Uniti, la vecchia generazione, i Baby Boomers, hanno molto da rispondere. Sono tra loro, quindi sto indicando le mie dita accusatrici proprio a me stesso. Spetta a ogni gruppo essere il suo miglior critico (un credo che l’FBI, molti dipartimenti di polizia, grandi corporazioni e partiti politici sembrano essere tristemente ignoranti).

Invece di essere appropriatamente auto-critico, il 2018 è stato l’anno in cui l’intero establishment tradizionale ha deciso di impegnarsi in un atto di proiezione psicologica di massa. Con Millennials come obiettivi sfortunati.

Negli Stati Uniti, dopo aver speso trilioni di dollari in guerre inutili e trascurato di investire per il futuro (finanziare adeguatamente le pensioni, mantenere infrastrutture vitali, ecc.), L’establishment ha deciso che il 2018 sarebbe stato un buon anno per scagliarsi contro la generazione del Millennio, andando al punto da incolpare il suo basso tasso di proprietà di una casa mangiando troppo toast all’avviamento:

Ma non si è fermato qui. L’establishment è andato su una lacrima assoluta di una baldoria incolpevole. Ha accusato i Millennial di tanti vizi che è stato necessario creare lunghe liste. Man mano che queste liste divennero esaurientemente lunghe, i Millennial furono bollati come “assassini di massa”:

La ragione per cui tanti Millennials si stanno allontanando dai modelli dei loro genitori ciechi è perché sono stati bloccati da quel gioco abbastanza a lungo da sbirciare dentro. Come hanno fatto, molti hanno deciso che le attività materiali e le scelte di vita dei loro genitori non erano Vale la pena ripeterlo.

Una vita di pagare mutui e altri debiti ai banchieri o … spendere i loro soldi invece su esperienze preziose mentre ancora giovane e vigoroso? Hmmmm. Non è esattamente una scelta difficile, vero?

I Boomers e i loro lacchè giornalisti decreteranno la scelta dei Millennials di “uccidere” le istituzioni apprezzate come le università for-profit e il mercato immobiliare, ma la realtà è che se dai alle persone un po ‘di respiro per valutare le loro opzioni, pochi sceglieranno volentieri una vita di servitù del debito. La maggior parte preferisce la libertà finanziaria e una vita ben vissuta.

So che i miei stessi figli (tutti i giovani adulti adesso) hanno scelto di non indebitarsi. O spendere troppo al college. O acquistare auto fino a quando sono assolutamente costrette a (e anche allora hanno comprato battitori). 

Mi piace pensare di aver avuto un po ‘di questa frugalità da me, ma, sinceramente, dopo circa 13 anni l’influenza dei genitori sui loro figli si aggira tra 0 e -3. Dall’età di 13 anni sui loro pari modellano la loro prospettiva. E molti dei miei coetanei stanno prendendo decisioni di acquisto e di vita simili, in modo da impostare la direzione della loro coorte di età.

Per i giornalisti che fanno uno spettacolo per faticare a capire perché i Millennials stanno facendo scelte diverse da quelle dei Boomers, offro questa citazione:

” E i s difficile ottenere un uomo a capire qualcosa, quando il suo stipendio dipende dalla sua non capirlo.”

           ~ Upton Sinclair

È importante notare che la stampa mainstream ha un paio di importanti lavori: tenere tutti ben saldi nella mente del consumatore e deviare qualsiasi critica dai ricchi e dai loro padroni aziendali (dovrebbe esistere una distinzione tra quei gruppi).

Se suono duro sulla stampa ufficiale, è perché troppi in quella professione si sono stabiliti poco più che scribi per i potenti; facendo poco più della ripetizione di punti di discussione scritturali, di “fatti” imprecisi e di manifesta propaganda corporativa e politica.

In altre parole: la critica è interamente meritata. Soprattutto quando si chiede: “Quando lo sapevi? E cosa hai fatto a riguardo? “

2019: The Beginning Of The End

Il 2018 è stato l’anno in cui le cose hanno cominciato a sbrogliarsi, mentre gli errori accumulati nei decenni precedenti si sono finalmente risolti.

Il 2019 vedrà le ripercussioni di quel disfacimento. Sarà un anno molto difficile in cui la realtà inizia a stabilirsi.

Per quanto riguarda i mercati finanziari, che sono i dispositivi di auto-arricchimento e segnalazione pubblici dei poteri che sono, il nostro modello operativo è contenuto nella frase: Fino a meno che non.

Fino a quando ea meno che le banche centrali mondiali non invertiranno la rotta e ancora una volta intraprenderanno un quantitativo di allentamento quantitativo, o “QE”, i prezzi delle attività finanziarie continueranno a diminuire nel 2019. Azioni, obbligazioni, immobili. Lo chiami.

Per tutti gli investitori là fuori ora abituati a prezzi degli asset in costante aumento, questo sarà un periodo molto spiacevole e doloroso.  

Ma al di là dei nostri portafogli, gli squilibri che ci stanno di fronte sono straordinari e sono diffusi in tutto il mondo – economicamente, politicamente, ecologicamente, demograficamente – e semplicemente non ci sono risorse sufficienti per tornare sempre al ritmo affidabile e veloce di crescita economica vissuta nel 20 ° secolo.

È tempo per ognuno di noi concentrarsi sulla preparazione finanziaria, emotiva e fisica. Le cose stanno cambiando velocemente e fingere di non essere non è una strategia vincente.

Pochi sono pronti per ascoltare questi messaggi. Più sarà pronto per il prossimo anno, ma i numeri saranno comunque sorprendentemente piccoli.

Ciò rende ancora più importante restare uniti e offrirci reciprocamente sostegno e incoraggiamento mentre navighiamo acque sempre più difficili nei prossimi mesi e anni.

Per coloro che beneficerebbero di una guida e di un sostegno specifici nello sviluppo di un piano di preparazione personale, assicuratevi di prendere in considerazione l’adesione al seminario annuale di Peak Prosperity in aprile. ( maggiori dettagli qui )

Guarda, vorrei poter unirmi ai milioni incalcolabili nel guardare oltre tutte queste situazioni e augurare allegramente a tutti un felice anno nuovo e lasciar perdere. Ma non posso. Non prendiamo in considerazione i tempi in cui viviamo, ma possiamo controllare come rispondiamo, nonché come decidiamo di affrontare le sfide che affrontiamo.