La BCE prende il passo “senza precedenti” di mettere in banca l’amministrazione italiana di Banca Carige

zerohedge.com 2.1.19

Gli investitori che speravano che la risoluzione del bilancio italiano del bilancio con l’UE segnasse la fine di un periodo volatile per le obbligazioni e le azioni italiane sono state deluse mercoledì quando i timori su una crisi bancaria italiana sono riemersi dopo che la BCE ha nominato una lista di amministratori temporanei per sovrintendere Il prestatore italiano Banca Carige dopo che quasi l’intero consiglio si è dimesso.

Mercoledì scorso, la Consob, l’autorità di vigilanza del mercato italiano, ha dichiarato di aver sospeso le negoziazioni in azioni di Banca Carige per la sessione a seguito di una richiesta da parte della banca, secondo la Reuters.

Le azioni delle banche europee sono diminuite mentre le obbligazioni si sono riorganizzate in quanto i timori di ordini di fabbrica più deboli del previsto in tutto il continente sono stati aggravati dagli sviluppi in Italia (che ha dimostrato un’eccezione alla tendenza delle PMI deboli).

Banca

Con la banca in bilico sull’orlo dell’insolvenza, la BCE ha nominato tre amministratori temporanei e un comitato di sorveglianza per “prendere in carico” il creditore. Il consiglio d’amministrazione si è dimesso dopo che la banca ha mancato un termine per finanziare le sue finanze, o ha trovato un acquirente o un partner di fusione, dopo uno scandalo di frode, secondo il Financial Times .

Fabio Innocenzi, Pietro Modiano e Raffaele Lener sono stati nominati amministratori temporanei mentre Gianluca Brancadoro, Andrea Guaccero e Alessandro Zanotti hanno nominato membri del comitato di sorveglianza.

La mossa “senza precedenti” – come la chiama Bloomberg – segue un tentativo fallito di raccogliere circa 400 milioni di euro il mese scorso dopo che la famiglia Malacalza, gli azionisti miliardari che controllano quasi un terzo di Carige, si è astenuta dal voto su un piano di turnaround, che ha cercato di colmare il buco di capitale lasciato dallo scandalo delle frodi.

Carige

La BCE ha dichiarato di dover agire per “stabilizzare la propria governance e perseguire soluzioni efficaci per garantire stabilità e conformità sostenibili”, ha affermato la banca centrale. Gli amministratori indipendenti sono stati rimossi e i nuovi sorveglianti della banca torneranno “continuamente” alla BCE. Se necessario, gli amministratori devono “agire per garantire che la banca ripristini la conformità ai requisiti patrimoniali in modo sostenibile”.

La decisione di mettere la banca in amministrazione è ampiamente vista come precursore di una possibile vendita o fusione. Secondo Bloomberg , la BCE ha ripetutamente raccomandato alla banca di trovare un acquirente, con Unicredit quotata come una possibile opzione, dato che Carige rimane uno dei pochi istituti di credito italiani medio-grandi che non ha affrontato il problema dell’NPL.