I procuratori della Deutsche Bank hanno approfittato della lista dei clienti di massa durante il raid dei “Panama Papers”

zerohedge.com 9.1.19

I procuratori di Francoforte hanno sequestrato una lista di oltre 900 clienti della Deutsche Bank in un caso di evasione fiscale noto comunemente come “Panama Papers”, una serie di documenti trapelati che hanno provocato un raid presso la sede della banca tedesca a novembre, secondo  Bloomberg . 

Si dice che la lista contenga nomi di individui ed entità per lo più situati al di fuori della Germania, mentre il raid era focalizzato sul ruolo di un’ex entità di gestione patrimoniale di Deutsche Bank situata nelle Isole Vergini britanniche.

I Panama Papers hanno dimostrato che i dipendenti di Deutsche Bank possono aver aiutato i clienti a creare società off-shore in paradisi fiscali , hanno riferito i pubblici ministeri in quel momento. Queste società erano presumibilmente coinvolte nell’evasione fiscale, hanno detto, aggiungendo che 900 clienti sarebbero stati serviti tramite l’unità . I pubblici ministeri hanno anche sequestrato ampi dati su carta ed elettronicamente, hanno detto le persone che hanno familiarità con la questione.

Il filmato di file di auto della polizia parcheggiate di fronte alle due torri del centro di Francoforte nel mese di novembre ha alimentato le preoccupazioni per rischi legali potenzialmente costosi e ha inviato il prezzo delle azioni al minimo storico . – Bloomberg

Christian Sweing, amministratore delegato della Deutsche Bank, si è detto sorpreso del raid, affermando a dicembre di ritenere che il caso fosse considerato chiuso, dopo averlo discusso in “stretta cooperazione con le autorità di vigilanza” nel 2016, quando i Panama Papers erano trapelati. 

Felix Hufeld, capo del supervisore finanziario tedesco Bafin, ha detto un anno fa che le banche tedesche indagate nella sonda Panama Papers avevano “ampiamente” rispettato le attuali norme sul riciclaggio di denaro.